GIUSTIZIA

Confassociazioni battezza la Corte digitale arbitrale e di mediazione

Una nuova piattaforma dedicata a cittadini, professionisti e imprese che punta, attraverso l’accesso online, a ridurre al minimo i tempi e i costi per la risoluzione delle controversie

21 Gen 2020

D. A.

Nasce la Corte Digitale Arbitrale e di Mediazione di Confassociazioni, una piattaforma telematica che attraverso l’accesso online riduce al minimo i tempi e i costi per la soluzione delle controversie. Atti e documenti saranno inviati telematicamente e risulteranno visibili sul portale con accesso riservato alle sole parti interessate, mentre le udienze si svolgeranno nel rispetto del contraddittorio, con l’assistenza dei propri legali, in videoconferenza. Senza, quindi, doversi spostare dalla propria azienda o dal proprio ufficio

“Si tratta di un nuovo importante passo della nostra Confederazione per tutelare cittadini, professionisti e imprese e per migliorare il servizio Giustizia. Quali gli obiettivi? Certezza, rapidità, efficienza, trasparenza, affidabilità delle decisioni”. Lo ha dichiarato in una nota Francesca Cappellini, Presidente di Confassociazioni Toscana.

Una risoluzione più rapida delle controversie

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

“In questo modo”, ha evidenziato Carlo Poli, Membro con delega ai rapporti con la Giustizia Civile del Comitato Etico, Scientifico e di Indirizzo di Confassociazioni, “si garantisce la risoluzione delle controversie civili e commerciali in maniera rapida, efficace ed efficiente, non solo per quanto riguarda l’aspetto economico ma anche perché sarà data grande attenzione alla qualità delle decisioni e all’indipendenza degli arbitri e dei mediatori. Inoltre grazie all’accesso attraverso un portale dedicato, sarà garantita la sicurezza e la riservatezza dei dati e delle informazioni di chi fruisce del servizio”.

Daniela De Luca, Presidente di Confassociazioni Centro Italia ha proseguito dicendo che la nascita del nuovo Organismo rappresenta pragmaticamente il ‘modus operandi’ di Confassociazioni: fare cose semplici in tempi rapidi. Per cui, attraverso questo strumento interattivo, puntiamo a dare il nostro contributo per migliorare il servizio Giustizia e offrire a tutti le giuste tutele.
“La giustizia”, ha concluso Angelo Deiana, Presidente di Confassociazioni, “è tutto tranne che un tema semplice. Per questo, all’interno di Confassociazioni abbiamo analizzato le difficoltà e valutato le opportunità generate dalla Corte Digitale Arbitrale e di Mediazione, un sistema affidabile e innovativo che vogliamo mettere a disposizione della nostra rete di cittadini, professionisti e imprese”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA