Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cordioli (Permasteelisa) Cio dell’anno

31 Mar 2011

Marcello Cordioli – Cio di Permasteelisa – è stato insignito
del riconoscimento di Cio europeo dell’anno nella categoria
Business Process Driven. L'azienda di costruzioni di Vittorio
Veneto è stata tra le prime in Italia ad adottare la soluzione
cloud Google Apps, rendendola disponibile a oltre 3500 dipendenti
di tutto il mondo già nel 2008.

Il premio è stato assegnato da CIOnet – il business network dei
Cio europei – e indetto in collaborazione con la business school
internazionale Insead, che ha condotto il processo di selezione dei
candidati. Cordioli ha ricevuto il riconoscimento dalle mani del
Commissario Europeo per la Digital Agenda Neelie Kroes a Bruxelles,
nel corso dei lavori di Cio City, l’evento internazionale
organizzato da CIOnet sul tema delle leadership IT.

Nella motivazione al premio redatta da Insead, si sottolinea
l’eccellente abilità di Marcello Cordioli nell’utilizzo
dell’Information Technology a supporto del business, sia
all’interno dell’azienda – concorrendo alla creazione di una
organizzazione più efficiente – sia all’esterno, abilitando
tutti quei processi che favoriscono la capacità di innovazione
della propria organizzazione verso i clienti.

“La stessa capacità di innovazione e di visione che, dopo
Cordioli, hanno dimostrato di avere i molti Cio e responsabili dei
sistemi informativi che in questi anni hanno abbracciato il cloud
computing di Google per migliorare la comunicazione e la
collaborazione nelle loro aziende”, ha commentato Luca
Giuratrabocchetta, country manager di Google Enterprise Italia.
“Tra queste, vorrei citare Roberto Cavalli, Fracarro
Radioindustrie, Salmoiraghi & Viganò, Istituto per il Commercio
Estero, Digicamere, Preca Brummel e tante altre del settore sia
privato sia pubblico”.

Marcello Cordioli interverrà alla presentazione del “Cloud
COmputing Report 2011” di NextValue il prossimo 7 aprile.