Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cresce il business di Sita: sul piatto 100 milioni in R&D

Nonostante le difficoltà del comparto del trasporto aereo la IT company ha archiviato il 2009 con ricavi consolidati in crescita e ha distribuito agli azionisti oltre 60 milioni di dollari. Il presidente Coby: “Continueremo a investire in tecnologie strategiche e nelle comunicazioni di bordo”

04 Mag 2010

Ha archiviato il 2009 con ricavi consolidati per 1,49 miliardi di
dollari, in leggera crescita rispetto al 2008, la IT company Sita,
specializzata in fornitura di soluzioni e servizi di comunicazione
per l'industria del trasporto aereo.

“In un anno difficilissimo per l’industria del trasporto aereo
e, più in generale, per l’economia mondiale, i ricavi ottenuti
nel 2009 appaiono ancor più significativi,” commenta il ceo
dell'azienda Francesco Violante. “Ciò che ci rende
particolarmente orgogliosi è il livello di customer satisfaction
dei nostri clienti, che ha raggiunto il 97,6%, contro il 91,2% del
2008, con una percentuale di rinnovo contratti intorno al
100%”.

I risultati ottenuti hanno consentito all'azienda di
distribuire ai propri soci oltre 60 milioni di dollari sotto forma
di rimborsi sulle prestazioni erogate e di agevolazioni sulle
tariffe per i servizi resi (Sita è una cooperativa fondata e
partecipata dalla stessa business community del settore, 550 tra
compagnie aeree, aeroporti e altri operatori).

“In chiusura d’anno siamo stati in grado di ridistribuire tra i
nostri azionisti una cifra considerevole, tra cui 17,5 milioni di
dollari in rimborsi per pagamenti anticipati sulla fornitura di
servizi, 29 milioni in riduzioni delle tariffe di rete per e 13,8
milioni per la raccolta di capitale in eccesso”.

Sita può contare oggi su una posizione di cassa molto solida.
L’azienda non ha debiti bancari e ha fonti di reddito proprie.
Nel 2009 ha prodotto 133,7 milioni di dollari e ha ridotto
ulteriormente la dipendenza finanziaria dai fondi dei propri
membri.

 “Sono convinto che il nostro modello di business community,
secondo cui i nostri clienti sono anche azionisti e membri del Cda,
abbia contribuito in modo significativo a superare un anno
difficile dal punto di vista finanziario", sottolinea Paul
Coby, presidente di Sita e Cio di British Airways. "Il
successo ottenuto nel 2009 ci ha dato la possibilità di continuare
con gli investimenti in aree di importanza strategica per
l’industria, come il nuovo sistema di gestione passeggeri e le
comunicazioni a bordo attraverso OnAir, il risultato della
joint-venture con Airbus. Questo anno, il nostro budget totale per
ricerca e sviluppo supererà i 100 milioni di dollari e
continueremo a sostenere e finanziare il centro d’eccellenza Sita
Lab”.

Le strategie future includono lo sviluppo di servizi wireless
globali, come parte della piattaforma di comunicazioni di nuova
generazione destinata agli aeroporti; un’operazione che
trasformerà radicalmente le comunicazioni wireless per aeroporti
in tutto il mondo.