"Cultura digitale, tassello necessario per innovare l'Italia" - CorCom

#EYCAPRI

“Cultura digitale, tassello necessario per innovare l’Italia”

Conclusa la due giorni di EY a Capri. E’ emersa la consapevolezza che ci vuole anche un grande sforzo di innovazione culturale per cogliere le opportunità della digital disruption

07 Ott 2016

Conclusa a Capri la due giorni di lavori del convegno “accelerare x competere x crescere. Creatività, innovazione, digitale”, l’evento EY giunto ormai alla 9^ edizione per contribuire all’evoluzione della cultura dell’innovazione e alla trasformazione digitale del Paese.

Anche oggi ha aperto i lavori il “padrone di casa” Donato Iacovone, ceo Italia e Managing Partner Italia Spagna e Portogallo di EY: “La rivoluzione industriale 4.0 porterà ad una riduzione di almeno il 25% delle professioni attuali. Entro il 2020 spariranno 7,1 milioni di posti di lavoro nel mondo, e ne verranno creati 2 milioni, il che significa una perdita netta di 5,1 milioni di posti – ha osservato – Tali risorse si dovranno riposizionare in un sistema 4.0 anche grazie alla formazione, puntando su una sempre maggior collaborazione tra imprese e università”. Proprio su tali temi è intervenuto anche il ministro Stefania Giannini.

live streaming, 11 marzo
7 aziende si raccontano in un live streaming: AI, Sicurezza, Cloud e molto altro
Big Data
Cloud

Come ieri, anche oggi sono stati numerosi i relatori che si sono alternati sul palco del convegno. Il primo è stato Marco Gay, vice presidente di Confindustria, seguito da Mauro Moretti, ceo e Direttore Generale di Leonardo. Si è poi proseguito affrontando il tema di Industry 4.0 e l’impatto del digitale sui costi delle imprese sui quali è intervenuto anche Elio Catania, presidente di Confindustria Digitale, insieme ad esponenti di primo piano del mondo imprenditoriale ed industriale. Gli altri temi affrontati durante la giornata sono stati sicurezza e cyber security, digitale associato alla cultura dell’innovazione con un intervento dedicato di Luigi Marroni, Ceo di Consip.

Tra gli altri relatori: Marco Cecchella, Vice Direttore Generale, Ubiss e CIO, UBI; Sandro De Poli, Presidente e CEO, GE Italia, Luigi De Vecchis, Executive Vice President, Huawei Italia; Carla Masperi, COO, SAP Italia; Nunzio Mirtillo, President of Region Mediterranean, Ericsson; Paolo Boccardelli, Direttore, LUISS Business School; Enrico Cereda, CEO, IBM Italy; Walter Ruffinoni, CEO, NTT Data Italia; Luca Bassi, Managing Director, Bain Capital; Ernesto Ciorra, Direttore Innovazione e Sostenibilità, Enel; Alberto Fioravanti, Founder e Presidente Esecutivo, Digital Magics; Fabio Fregi, Italy Country Manager, Google for Work; Simonetta Iarlori, Chief Operating Officer, Cassa Depositi e Prestiti; Gianfilippo Mancini, CEO, Sorgenia; Pasquale Natella, CEO, EXS executive selection; Davide Dattoli, Cofounder e CEO, Talent Garden; Salvatore Giuliano, Preside, Istituto Majorana di Brindisi; Maximo Ibarra, CEO, Wind (leggi il suo intervento); Sara Liviero, Talent Team Leader, France, The Netherlands, Belgium, Apple; Cristiano Venanzoni, Chief of Human Resources & Organization, Europ Assistance.