Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cybercrime e sicurezza. Giro di vite dell’Onu

Partnership fra l’Itu e l’ufficio delle Nazioni unite che si occupa di contrasto alle sostanze stupefacenti per combattere i rischi connessi all’uso della Rete in particolare da parte dei minori

20 Mag 2011

L’Itu, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di
tecnologie, ha siglato un accordo globale per la sicurezza del
cyberspazio. In particolare, l’agenzia si impegnerà a rendere la
Rete un luogo più sicuro per consumatori, aziende e soprattutto
giovani e bambini.

Il protocollo siglato dall’Itu con l’Ufficio Onu che si occupa
di stupefacenti e crimini connessi (Unodc) a Ginevra, impegna i due
soggetti a collaborare per combattere i rischi del cybercrime nei
paesi Onu.

Il memorandum consentirà alle due organizzazioni di cooperare
mettendo a fattore commune le rispettive expertise e risorse, allo
scopo di realizzare framework nazionali di carattere legale e
normative, a vantaggio di tutti I paesi interessati.

E’ la prima volta che I due enti si impegnano formalmente nel
campo del cybercrime.