Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Deutsche Telekom “crede” in Obermann. L’Ad al vertice per altri cinque anni

Il Supervisory Board rinnova il contratto fino al 2016: “L’uomo giusto per portare il Gruppo verso successi ancora più grandi”

16 Dic 2010

René Obermann resta al vertice di Deutsche Telekom. Lo ha il
Supervisory Board dell’azienda prorogandogli la carica di
amministratore delegato per altri cinque anni. Il contratto attuale
di Obermann sarebbe scaduto il 31 ottobre 2011 mentre il nuovo
terminerà nel 2016.

Il contratto è soggetto alle nuove disposizioni in materia di
retribuzione del Consiglio di amministrazione, approvate
dall'Assemblea degli azionisti nel maggio 2010. Secondo le
nuove regole la retribuzione dei manager è legata non solo agli
sviluppi finanziari ma soprattutto agli indicatori di
sostenibilità e all’attenzione nei confronti degli stakeholder
“chiave”.

"René Obermann ha svolto un lavoro di prima classe nel corso
degli ultimi anni – commenta Ulrich Lehner, presidente del
Supervisory Board di Deutsche Telekom – E’ lui l'uomo
giusto per il futuro della società, perché combina una profonda
trasformazione del mercato con la determinazione e la volontà di
trovare un equilibrio tra interessi diversi. In questo senso
Obermann porterà il Gruppo verso un successo ancora
maggiore".