Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

COMUNICAZIONI

Dieci mesi senza Corecom Calabria

Niente comitato da marzo 2015 per l’organo disciplinato dalla Regione. Compromessa la mission dello stesso comitato

21 Gen 2016

Il Corecom Calabria è privo del suo comitato dal marzo 2015. Una situazione che comporta ritardi sulle istruttorie delle istanze di conciliazione di secondo grado, sulle relative definizioni e sulle delibere dello stesso comitato nel caso di delibere con decisum superiore ai 500,00€. Tutto ciò in conflitto con la mission dello stesso comitato.

Il Co.Re.Com. Calabria, nell’ambito delle proprie prerogative di governo, garanzia, controllo e di consulenza in materia di comunicazioni previste dalla Legge Regionale n. 2 del 26 gennaio 2001, rivolge il massimo impegno al perseguimento delle azioni istituzionali proprie e delegate dall’Ag.Com., come, nell’ambito del monitoraggio televisivo locale, la tutela dei minori e la garanzia dell’utenza, il rispetto degli obblighi di programmazione e della normativa sulla pubblicità nonché del pluralismo socio-politico, e poi ancora la vigilanza sulla corretta pubblicazione e diffusione dei sondaggi, il controllo dell’esercizio del diritto di rettifica e la gestione dell’attività di conciliazione e definizione delle controversie tra cittadini e gestori del servizio di comunicazione elettronica.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link