Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

eBay dice bye bye a Skype e cede il 65% per 1,9 mld di dollari

Il sito di aste online manterrà il 35% del capitale sociale della società di telefonia via Web acquistata nel 2005

01 Set 2009

E' finita con un divorzio la telenovela Ebay-Skype. Il sito di
aste online ha annunciato la cessione per 1,9 miliardi di dollari
il 65% del capitale sociale di Skype ad un gruppo di investitori
privati guidati da Silver Lake e che comprende anche Index
Ventures, Andreessen Horowitz e il Canada Pension Plan (Cpp)
Investment board. "L'operazione dovrebbe essere
perfezionata entro il quarto trimestre del 2009 – precisa la nota
-. Ebay manterrà una quota del 35% del capitale sociale di
Skype".

Ad anticipare la vendita era stato il New York Times puntualizzando
che eBay era pronta a cedere la società di telefonia online
acquisita nel 2005 per circa 2 miliardi di dollari, registrando
così “una perdita di circa un miliardo di dollari rispetto al
prezzo di acquisizione di Skype (3,1 miliardi di dollari)”,
puntualizzava il Nyt.

Ancora il quotidiano Usa aveva fatto i nomi degli investitori
privati interessati, citando appunto la Andreessen Horowitz, nuova
società di venture capital guidata dal co-fondatore di Netscape
nonchè amministratore di Skype, Marc Andreessen,  la britannica
Index Ventures  e la società di private equity Silver Lake
Partners.

Skype è il servizio VoIP più popolare al mondo. Gli introiti
generati dalla piattaforma crescono del 25% su base annua: stando
ai dati diffusi dalla stessa eBay Skype avrebbe raggiunto i 170
milioni di dollari nel secondo trimestre di quest'anno. A
crescere anche gli utenti registrati al servizio che hanno
raggiunto i 480,5 milioni a fine giugno, con picchi di 37,3 milioni
di persone collegate simultaneamente al network.