IN BORSA

Euronext Growth Milan, Digital360 medaglia d’argento

Il Gruppo guidato da Balocco e Faggioli e presieduto da Rangone si piazza al secondo posto nella classifica 2020-2023 con un balzo del valore del titolo del 422%

Pubblicato il 08 Mag 2023

digital360

Digital360 si piazza al secondo posto nella classifica delle aziende quotate all Euronext Growth Milan (Egm) nel periodo 2020-2023. Emerge dall’Osservatorio Pmi Egm di IR Top Consulting su dati Factset secondo cui la performance di Digital360 nel triennio in questione ha registrato un rialzo del 422%.

196 società quotate, capitalizzazione per 11,2 miliardi

Secondo le analisi dell’Osservatorio Pmi Egm, a cura dell’Ufficio Studi di IR Top Consulting, al 30 marzo 2023 il mercato Euronext Growth Milan si compone di 196 società quotate per una capitalizzazione complessiva pari a circa 11,2 miliardi di euro.

LIVE STREAMING 20 marzo
Industry4.0 360SummIT: l'innovazione come leva contro l'incertezza. Ti aspettiamo online!

Stando ai dati consuntivi 2022, il mercato Euronext Growth Milan ha continuato a crescere lo scorso anno registrando 26 nuove Ipo e chiudendo con un saldo positivo di +16 società che porta il numero complessivo delle quotate a 190 (+9% rispetto a 174 al 31 dicembre 2021). “Un dato che conferma il trend che ha sempre caratterizzato Egm dalla sua nascita nel 2009 e che si pone in netta controtendenza con il listino principale Euronext Milan, che ha chiuso il 2022 con 224 società quotate in calo rispetto alle 232 quotate al 31 dicembre 2021”, commenta Anna Lambiase, ceo di IR Top Consulting e Direttore Scientifico dell’Osservatorio Pmi Egm. “Nonostante il contesto nazionale caratterizzato da un generalizzato calo delle performance azionarie, Egm ha confermato la sua resilienza portando nelle casse delle 26 Ipo una raccolta di capitale in equity da investitori privati istituzionali pari a 899 milioni di euro. Lo sviluppo del mercato dei capitali dedicato alle Pmi rappresenta una sfida cruciale per il futuro dell’economia italiana e per la competitività delle nostre imprese e le prospettive per il 2023 restano positive, anche grazie alle agevolazioni fiscali sui costi di quotazione prorogate dal Governo Meloni nella Legge Finanziaria 2023 con uno stanziamento di 10 milioni di euro e un importo massimo del bonus pari a 500mila euro per ogni Pmi”.

La tecnologia il settore al top

Euronext Growth Milan si conferma il principale canale di raccolta di capitali per la crescita delle Pmi: dal 2009 ha accolto 270 società (compresi passaggi su Exm-Star, Opa e delisting) e la raccolta in Ipo è stata pari a 5,7 miliardi di euro.
Il mercato ha registrato un notevole sviluppo a partire dal 2016, grazie all’effetto combinato dei Piani Individuali di Risparmio (Pir) e del credito di imposta sui costi di Ipo (Cdi): +147% in termini di società quotate rispetto al 31 dicembre 2016, +265% relativamente alla capitalizzazione rispetto al 31 dicembre 2016.
I settori più rappresentati sono Tecnologia (22%), Industria (16%), Servizi (14%) e Finanza (11%). Riguardo alla composizione geografica guida la classifica la Lombardia (43%), seguita da Lazio (13%) ed Emilia-Romagna (9%).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3