Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Google getta la maschera: “I nostri server consumano come 200mila abitazioni”

Urz Hoelzle, uno dei vice presidente dell’azienda, svela uno dei segreti più gelosamente custoditi da Mountain View: nel 2010 impiegati 2,26 miliardi di kwh di elettricità. “Ma siamo sotto la media del settore”

09 Set 2011

Google ha finalmente rivelato uno dei segreti finora più
gelosamente custoditi dal gigante del web: quanta energia elettrica
consuma per organizzare tutte le informazioni della Rete. Urz
Hoelzle, uno dei vice presidenti dell'azienda, in un post sul
suo blog ha spiegato che per far funzionare la sua struttura, nel
2010 Google ha impiegato 2,26  miliardi di kilowattora di
elettricità, l'equivalente dell'energia necessaria a
200mila abitazioni.

Google ha anche emesso 1,46 milioni di tonnellate di anidride
carbonica, equivalenti a quelle di 70mila individui. Sebbene si
tratti di cifre enormi, Google ha fatto notare che i suoi centri
dati consumano circa la metà della media del settore e che le
cifre si riferiscono anche ai consumi delle strutture che ospitano
i 29mila dipendenti dell'azienda.