Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Google punta sull’Europa. Mille assunzioni entro l’anno

L’annuncio di Eric Schmidt, amministratore delegato uscente. Sul Vecchio continente ci sono già 5mila dipendenti

26 Gen 2011

"Abbiamo avuto un ottimo anno e una trimestrale forte, abbiamo
intenzione di investire in Europa: faremo 1000 assunzioni entro il
2011", è quanto ha annunciato alla Dld Conference di Monaco
di Baviera, Eric Schmidt, l’ad di Google che dal prossimo 4
aprile lascerà il posto a Larry Page, co-fondatore di Mountain
View.

"Guardiamo al nuovo anno con prospettive di investimento in
Europa, ne sono molto felice", ha aggiunto Schmidt che lo
scorso 20 gennaio è stato nominato presidente esecutivo, con
competenze sulle partnership e responsabilità delle relazioni con
il governo.

Google attualmente conta in Europa 5mila dipendenti e da
quest’area vengono gestiti progetti come YouTube, Content ID,
Chrome, solo per fare alcuni esempi. L’annuncio del cambio al
vertice dello scorso 20 gennaio è arrivato con i risultati
trimestrali: Google ha archiviato il quarto trimestre con un utile
netto in aumento del 29% a 2,54 miliardi di dollari, o 7,81 dollari
per azione, a fronte degli 1,97 miliardi di dollari dello stesso
periodo del 2009.

I ricavi sono saliti a 8,44 miliardi di dollari, in crescita del
26%. I dati sono superiori alle attese degli analisti.

Intanto Yahoo! ha annunciato che licenzierà circa l’1% della
forza lavoro globale, circa 130 persone. “Le decisioni sul
personale – ha precisato il motore di ricerca – fanno parte
della strategia per meglio posizionare Yahoo in un’ottica di
crescita”.