Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ibm, soluzioni tecnologiche e finanziarie a misura di Pmi

Le offerte di Big Blue riguardano locazione e finanziamento per l’utilizzo di software. Focus anche sulle piattaforme di business analytics e cloud

20 Ott 2011

Le difficoltà economiche sembrano sempre più insormontabili per
le piccole e medie imprese italiane ma investire in Information
Technology rimane una priorità strategica. Per aiutare
concretamente le aziende, la Ibm Global Financing ha ampliato e
arricchito la gamma delle offerte finanziarie, creando una serie di
proposte ritagliate su misura per le loro esigenze, che rendono
possibile l’innovazione, realizzando un’infrastruttura
tecnologia solida e flessibile, pronta a integrarsi con le
soluzioni di domani, in assoluta sicurezza. Le nuove offerte
comprendono anche le soluzioni avanzate delle società recentemente
acquisite da Ibm come Cast Iron, BigFix, Spss, Netezza e
Cognos.

Tra le ultime offerte quelle di locazione e finanziamento per
bundle come nel caso delle soluzioni Storwize V7000,
l'architettura annunciata un anno fa che integra hardware,
software avanzati e servizi per gestire in maniera semplice e
coerente risorse eterogenee nonché l’ampliamento dell’offerta
di locazione a partire da 4 mila incluse locazioni a canoni
trimestrali posticipati .
Le offerte di locazione per sistemi server e storage prevedono
che  la somma dei canoni di 3 anni di locazione per un nuovo
sistema Ibm server o storage sia inferiore al costo d’acquisto
della macchina. Ci sono poi offerte di locazione e finanziamento e
soluzioni personalizzate di project financing per la realizzazzione
di progetti di cloud computing e di business Analitycs, che
consentono di distribuire gli elevati costi iniziali attraverso un
piano regolare di pagamenti su un arco temporale predefinito.

Per clienti che utilizzano tecnologia Ibm in locazione o di
proprietà, Ibm Global Financing consente la migrazione alla nuova
tecnologia trasferendo i carichi di lavoro dal vecchio al nuovo
hardware entro 60 giorni. La locazione viene interrotta sulla
macchina in restituzione ed accesa sulla macchina nuova alle
migliori condizioni. La macchina di proprietà viene acquisita al
valore di mercato e la nuova potrà essere anch'essa oggetto di
locazione alle migliori condizioni. Per chi non ha tecnologia Ibm ,
sono disponibili soluzioni di finanziamento personalizzate per il
progetto completo di migrazione.

L’estensione dell’offerta di finanziamento e locazione anche ai
soli prodotti IT no Ibm prevede un’ampia gamma di prodotti IT
eleggibili che affianca ai tradizionali prodotti IT i nuovi
dispositivi tablet.

Contestualmente Ibm rafforza anche la sua strategia di Smarter
computing. E lo fa lanciando sul mercato più di 55 nuove
tecnologie server e storage che aiutano le imprese ad acquisire
velocemente dai dati elementi di conoscenza, ad aumentare la
capacità IT e a fornire nuovi servizi rapidamente.

Le nuove offerte sono la risposta concreta ai temi strategici
dell’Ict: Big Data, Cloud Computing, Business Analytics, sistemi
ottimizzati e data center virtualizzati. Le aziende che gestiscono
enormi quantità di informazioni devono poterle analizzare in modo
efficace per prendere decisioni di business migliori in tempo
reale. I nuovo sistemi di business analytics “entry level”
permettono una accelerata analisi delle informazione grazie
all'Ibm da Ibm Db2 Analytics Accelerator che incorpora
l’appliance di data warehouse Netezza nello zEnterprise
System.

La fusione delle tecnologie Netezza e System consente di unire i
sistemi di Online Transaction Processing (Oltp), che facilitano e
gestiscono le applicazioni orientate alle transazioni generalmente
per l’immissione dei dati e l’elaborazione delle transazioni di
recupero, all’analisi in un’unica piattaforma per la business
analytics operativa.

L’appliance si collega al database Ibm Db2 for z/OS su
zEnterprise 196 (o z114) per accelerare i tempi di risposta di
un’ampia varietà di interrogazioni complesse che, in definitiva,
forniscono un'analisi di business più rapida. Nel momento in
cui le organizzazioni chiedono accesso alla cronologia degli
acquisti dei clienti, ai comportamenti dei clienti e ai trend di
vendita in tempo reale, Ibm Db2 Analytics Accelerator li aiuta a
setacciare questa enorme quantità di dati e a rendere le
informazioni pertinenti e utilizzabili quasi immediatamente.

Ibm Smart Analytics System 9700 e Ibm Smart Analytics System 9710
utilizzano invece tecnologie innovative per fornire una soluzione
di data warehouse e business intelligence end-to-end su zEnterprise
System. I nuovi sistemi possono supportare un hub di distribuzione
dati, piattaforme di analisi transazionale e sistemi di reporting
modernizzati, oppure fornire un framework per la business analytics
predittiva completa. I clienti IBM possono ora costruire una
soluzione di business analytics operativa, basata su mainframe, al
prezzo di una soluzione “entry-level”.

Lo Smart Analytics System 7710 basato su processore Ibm Power7 e
Ibm Smart Analytics System 5710 basato su processore x86 sono
sistemi all- in-one con server singolo, che forniscono servizi di
business analytics e reporting più rapidamente, a un costo
dimezzato rispetto alle soluzioni integrate precedenti. Progettati
per il rilascio rapido di soluzioni pronte per il business nel giro
di giorni, anziché di mesi, essi offrono un’ampia serie di
funzionalità, tra cui reporting di business intelligence, analisi,
dashboard, data mining, cubing services e analisi di testo.

La soluzione Storage midrange Storwize V7000 Unified rende
efficiente e più semplice la gestione dei dati relativi a diversi
carichi applicativi, unificando l'accesso ai dati di tipo file
e block. Prevede il movimento automatico dei file, basato sulle
policy aziendali, verso il tipo di unità desiderato;
l'utilizzo di un’interfaccia utente grafica di altissimo
livello per l'amministrazione. Oltre alla scalabilità
verticale è possibile ottenere una scalabilità orizzontale
mediante il clustering di due sistemi, inoltre sono state
potenziate le funzionalità di mirroring remoto.
I sistemi a disco di classe “enterprise” Ibm System Storage
DS8000 Release 6.2 introducono maggiori prestazioni e migliori
funzionalità di ottimizzazione della capacità, che consentono
alle organizzazioni di gestire carichi di lavoro più eterogenei
con efficienza e in automatico, senza il coinvolgimento degli
amministratori. I potenziamenti Easy Tier comprendono la migrazione
automatizzata dei dati su tre livelli di storage, oltre al
ribilanciamento automatico dei dati all’interno di un singolo
livello, aiutando i clienti a migliorare le prestazioni dove e
quando è necessario.

Inoltre, con due soli parametri da impostare, Easy Tier è più
facile da installare e da gestire; il sistema storage di classe
“enterprise” Ibm XIV Storage System Gen3, presentato a luglio
con componenti hardware rinnovati per indirizzare carichi di lavoro
sempre più impegnativi, viene oggi ulteriormente migliorato con
l’aggiunta di moduli disco da 3 TB che ne aumentano la capacità
del 50 percento nello stesso spazio fisico e consentono un aumento
della capacità utilizzabile fino a 243 TB per rack.

Big Blue fornisce nuove tecnologie che automatizzano la sicurezza e
la conformità degli ambienti virtualizzati e le funzionalità di
virtualizzazione multi-sistema, per ridurre lo sviluppo
incontrollato dell’IT.

La tecnologia Ibm Power Security and Compliance (PowerSC) fornisce
tool automatizzati per la sicurezza e la conformità degli ambienti
virtualizzati su Power System con tecnologia di virtualizzazione
PowerVM. Il reporting gestito a livello centrale per la misurazione
e la revisione della conformità riduce il costo della sicurezza
del cloud computing nei data center virtualizzati. I clienti
possono applicare automaticamente i profili di sicurezza e generare
report sulla conformità, riducendo i costi amministrativi legati
alla configurazione e alla verifica di sistemi che richiedono
particolari standard di settore.

z/VM 6.2 offre nuove funzionalità di virtualizzazione
multi-sistema all’interno del software, per aiutare i clienti a
evitare le sfide legate allo sviluppo incontrollato delle macchine
virtuali, tipico dei sistemi concorrenti. È possibile realizzare
un cluster anche di quattro istanze di z/VM, come componenti in una
Single System Image, in cui esse possono essere gestite come un
singolo sistema
z/VM e condividere le risorse del sistema.

Systems Director v6.3 offre miglioramenti in termini di
prestazioni, scalabilità e usabilità, per la gestione
semplificata dei sistemi ottimizzati. Con Systems Director, i
responsabili IT possono fornire livelli di servizio più elevati a
costi inferiori, aumentando la produttività del personale IT anche
del 20 percento, riducendo i costi di amministrazione IT del 34-42
percento e tagliando i costi energetici del 15-20 per cento.

E Big Blue spinge anche sul cloud. Le soluzioni di infrastruttura
Ibm accelerano la realizzazione dei progetti cloud e massimizzano
l’efficienza delle imprese che vogliono ottenere una
distribuzione rapida e flessibile di servizi ad alto valore. Ibm
offre ora soluzioni che aiutano i clienti a realizzare con
facilità ambienti di data center virtualizzati, a conseguire una
più efficiente scalabilità dei file system cloud e a migliorare
l’utilizzo dei sistemi.  Lo Starter Kit for Cloud offre gli
elementi di base per creare cloud privati su server IBM System x e
Power Systems virtualizzati. La soluzione prevede
l’inizializzazione e l’amministrazione semplificate per gli
ambienti cloud su sistemi Power e x86, la standardizzazione di
macchine virtuali e il miglioramento della produttività operativa,
con un’interfaccia self-service, facile da usare. Le
organizzazioni hanno inoltre la possibilità di scalare in modo
facile e veloce a soluzioni cloud più avanzate, di pari passo con
l’aumento delle esigenze e dei carichi di lavoro aziendali.

zEnterprise Starter Edition for Cloud offre ai clienti un modello
di distribuzione cloud Infrastructure-as-a-Service (IaaS) “entry
level” per Linux su System z con Tivoli Provisioning Manager.
Questo “cloud in a box” chiavi in mano, facile da implementare,
altamente sicuro e resiliente, estende la portata del cloud
aziendale con la gestione centralizzata dell’intero sistema
zEnterprise.

Ibm BladeCenter Foundation for Cloud è una piattaforma di cloud
computing completa e convergente, che associa tecnologia server,
storage, networking e di gestione per consentire ai clienti di
creare rapidamente un ambiente cloud basato su x86, semplice da
realizzare, gestire e far evolvere. A partire da 7 TB di storage e
150 macchine virtuali, la piattaforma offre da 6 a 10 volte le
prestazioni del prodotto concorrente più prossimo, consuma il 26
percento di potenza in meno e occupa fino al 36 percento di spazio
in meno, a un prezzo molto competitivo.

Active Cloud Engine consente una gestione ed una scalabilità più
efficiente dei file system , spostando i file dove e quando è
necessario mentre il Systems Director VMControl 2.4 offre ora
gestione ampliata delle immagini virtuali e funzionalità di
pooling delle risorse di sistema su System x per Kernel-based
Virtual Machine (KVM), l’hypervisor open source di prossima
generazione. Le nuove funzionalità di virtualizzazione pronte per
il cloud contribuiscono a migliorare l’utilizzo del sistema fino
al 50 percento, e a ridurre il tempo per il rilascio di nuovi
carichi di lavoro.

Infine il  System Networking che fornisce un networking più
intelligente del data center, con soluzioni più rapide, flessibili
e basate su standard, progettate per aumentare le prestazioni
riducendo al contempo costi, spazio, alimentazione e complessità
per cloud pubblici e privati, oltre a Big Data e business
analytics.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link