Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il contatore elettronico sbarca in Brasile

10 Giu 2011

Enel, con la controllata spagnola Endesa, sta realizzando un
progetto pilota di telegestione in Brasile, impiegando la stessa
tecnologia dei contatori che Endesa sta installando in Spagna.

Il Gruppo realizzerà il progetto pilota attraverso Coelce, la
società di distribuzione elettrica controllata da Endesa che opera
nello Stato di Cearà, in Brasile. Coelce ha più di 3 milioni di
clienti e ha venduto energia per oltre 8.850 Gigawattora (GWh,
milioni di kilowattora) nel 2010. L’obiettivo di questo primo
progetto pilota in America Latina è testare la soluzione
tecnologica della telegestione sviluppata dal Gruppo Enel e basata
sul modello già operativo in Italia.

Il progetto pilota è stato lanciato a Fortaleza con
l’installazione di 100 contatori del modello messo a punto da
Enel Distribuzione. Il progetto prevede inoltre l’installazione
di concentratori dei dati raccolti dai contatori nelle cabine di
trasformazione e giornate di formazione per i tecnici delle aziende
distributrici del Gruppo Enel dell’area: Coelce ed Ampla in
Brasile e Chilectra in Cile. I corsi verteranno
sull’installazione delle apparecchiature e sull’utilizzo del
sistema di telegestione. Coelce diventa così la prima azienda
latinoamericana a utilizzare tecnologie di telegestione per i suoi
clienti residenziali.

In America Latina, il Brasile è il primo paese che sta sviluppando
un quadro normativo sulla telegestione. Il gruppo di lavoro
congiunto di Enel ed Endesa ha ricevuto le visita ufficiale di
delegazioni della locale autorità per l’energia Aneel,
dell’istituto brasiliano di metrologia Inmetro e del Governatore
dello Stato del Ceará, Cid Gomes venuti sia in Spagna sia in
Italia per vedere sul campo come funziona il sistema di
telegestione.

Il progetto di telegestione in Spagna ha come obiettivo la
realizzazione di un sistema che permetta di governare tutte le
operazioni sulla rete di distribuzione in forma automatizzata e da
remoto: il primo vero passo verso la creazione delle reti
intelligenti (smart grids). A tal fine, Endesa sta procedendo alla
sostituzione dei vecchi contatori con nuovi contatori elettronici a
tutti i suoi clienti residenziali che abbiano una potenza
contrattuale fino a 15 kW. Endesa prevede di installare più di 13
milioni di nuovi contatori, telegestiti dal Centro Operativo di
Siviglia, attivo da ottobre 2010.

Endesa ha installato i primi contatori elettronici nel giugno 2010
ed è la prima azienda in Spagna a realizzare un piano di
introduzione di contatori elettronici su larga scala.

Enel è stata la prima azienda al mondo a introdurre la tecnologia
di telegestione, di cui è leader mondiale: ha installato oltre 30
milioni di contatori elettronici in Italia con considerevoli
benefici sia per i propri clienti che possono controllare e gestire
al meglio i consumi, evitando le ore di punta, sia per
l’equilibrio del sistema elettrico.

La capacità del Gruppo Enel di condividere le best practice,
rafforzando le sinergie tra le singole aziende, si concretizza, in
questa occasione, in un importante contributo allo sviluppo delle
smart grid in America Latina.