Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il crollo di MySpace. Persi 10 milioni di utenti in un mese

Dimezzato il pubblico nel giro di un anno. Acquistato da Murdoch nel 2005 per 330 milioni di dollari, si stima che il valore del social network sia sceso oggi a 50 milioni

28 Mar 2011

MySpace sta crollando. Secondo un’analisi di ComScore il social
network ha perso, tra gennaio e febbraio, 10 milioni di utenti.
Nonostante gli sforzi compiuti per rendere il sito più attraente
sul fronte musicale l'audience si è quasi dimezzata nel giro
di un anno: dai 110 milioni di utenti del febbraio 2010 è
scivolato ai 63 milioni di quest'anno.

A poco sono serviti i tagli che si sono abbattuti su circa 500
dipendenti. La News Corp. del magnate australiano Rupert Murdoch
non riesce comunque a venderlo.

Eppure fino a cinque anni fa – prima dell’arrivo di Facebook –
MySpace è stato il social network più utilizzato al mondo. Ha
controbuito a lanciare le carriere musicali di band come Arctic
Monkeys, Lily Allen e Kate Nash. Fu comprato nel 2005 da News Corp
per 330 milioni di dollari: oggi ne vale circa 50.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link