Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Infoprint Solutions, sciopero contro la chiusura della sede romana

Presidio dei sindacati davanti alla sede di Tor Pagnotta, contro il licenziamento dei 22 dipendenti della filiale dell’azienda controllata al 100% dalla Ricoh. Azione analoga di fronte alla sede milanese

10 Ott 2011

La Fiom Cgil di Roma e la Rsu della Infoprint Solutions hanno
proclamato per domani 11 ottobre uno sciopero di 4 ore di tutto il
personale a partire dalle 9, con presidio di fronte alla filiale
romana della Ricoh, in via di Tor Pagnotta 86, per protestare
contro la decisione di chiudere l’azienda su Roma e licenziare
tutti i 22 dipendenti.

La Infoprint Solutions, azienda che occupa in Italia 74 lavoratori,
ha comunicato nei giorni scorsi l’intenzione licenziare 42
dipendenti tra Roma, Milano e Torino e di chiudere la sede di Roma
e ha già avviato la procedura di licenziamento collettivo.

Si è già svolto un incontro tra l’azienda e le organizzazioni
sindacali, ma l’esito è stato totalmente negativo, visto che
l’azienda si è dichiarata indisponibile ad utilizzare contratti
di solidarietà o cassa integrazione per scongiurare i
licenziamenti.

Domani il presidio si svolgerà sia a Roma che a Milano davanti
alle sedi della Ricoh, società che fornisce prodotti e servizi
tecnologici che detiene il 100% delle azioni dell’azienda. La
Ricoh aveva preannunciato prima dell’estate un processo di
integrazione che doveva completarsi entro la fine del 2011, con la
finalità di ricollocare al proprio interno i lavoratori e le
lavoratrici di Infoprint Solutions.