Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Infrastruttura tecnologica per pagamenti in Palestina

14 Set 2009

Il Gruppo SIA-SSB, attraverso la controllata Perago, si è
aggiudicato il bando di gara indetto dalla Palestine Monetary
Authority (PMA)per la progettazione e la realizzazione della nuova
infrastruttura tecnologica per i pagamenti interbancari in
Palestina.

La creazione del nuovo sistema interbancario dei pagamenti assume,
per la Palestina, una particolare valenza strategica, in quanto
costituisce la base per la modernizzazione del sistema bancario
locale. La nuova infrastruttura tecnologica permette infatti una
più efficiente gestione della compensazione e del regolamento dei
pagamenti, garantendo una solida e sicura piattaforma per lo
sviluppo del settore dei servizi finanziari, a beneficio
dell’intera comunità imprenditoriale palestinese.

Si tratta della prima implementazione al mondo di una soluzione di
mercato capace di gestire il regolamento sia dei pagamenti
interbancari all’ingrosso sia di quelli al dettaglio, tramite il
sistema RTGS (Real-Time Gross Settlement), con funzionalità
integrate di compensazione dei pagamenti retail. L’integrazione
di questi due requisiti risponde alle recenti linee guida della
Banca Mondiale in materia, che promuovono lo sviluppo di un’unica
piattaforma per la compensazione e per il regolamento dei pagamenti
interbancari all’interno di economie nazionali caratterizzate da
volumi di scambio limitati (il cosiddetto ATS,Automated Transfer
System).

Il nuovo sistema RTGS, che verrà sviluppato dal Gruppo SIA-SSB
grazie alle caratteristiche avanzate della soluzione Perago:rtgs,
sarà in grado di automatizzare completamente e gestire in tempo
reale il flusso dei pagamenti scambiati tra tutti gli istituti di
credito. Attualmente sono 20 le banche (di cui 10 straniere) che
operano sul territorio palestinese attraverso un network di 205
filiali. L’infrastruttura consentirà di trasferire una media
giornaliera di circa 10.000 pagamenti.

In questo modo, il sistema dei pagamenti palestinese raggiungerà
livelli di avanguardia tecnologica in linea con quelli delle
economie più evolute e potrà consentire lo sviluppo di ulteriori
servizi innovativi come l’online banking e il mobile banking.

Grazie alle innovative funzionalità multi-currency, il nuovo
sistema RTGS potrà gestire contemporaneamente le quattro attuali
diverse valute legalmente riconosciute in Palestina: Euro, Dollaro
statunitense, Shekel israeliano e Dinaro giordano.

Si prevede che il progetto possa concludersi entro la prima metà
del 2010.

“Il progetto avviato in Palestina dalla controllata Perago
conferma che il bacino del Mediterraneo è un’area dalle grandi
potenzialità di crescita – ha dichiarato Renzo Vanetti,
Amministratore Delegato di SIA-SSB e Presidente di Perago. “I
Paesi che si affacciano su quest’area puntano sempre di più
sull’innovazione tecnologica, anche nel settore finanziario, per
l’espansione delle economie locali. In quest’ottica, il sistema
RTGS che realizzeremo per la PMA assume una straordinaria rilevanza
strategica: un’infrastruttura dei pagamenti all’avanguardia dal
punto di vista del business rappresenta infatti un asset
fondamentale per il successo delle politiche di sviluppo economico
e di cooperazione internazionale, poiché contribuisce
all’auspicata area di libero scambio. Ci auguriamo, inoltre, che
il progetto possa essere un ulteriore passo verso il processo di
pace”.

Secondo Philip Tromp, Amministratore Delegato di Perago, il
progetto offre alla società del Gruppo SIA-SSB un'opportunità
straordinaria: quella di dare un contributo significativo
all'impegno della PMA per la costruzione di un sistema
finanziario stabile e solido in Palestina.
"L'infrastruttura finanziaria è un elemento determinante
per un mercato finanziario emergente quanto per un'economia
avanzata", aggiunge Tromp. "Grazie a questo progetto,
l'economia palestinese potrà contare su una struttura solida,
capace di garantire la certezza delle transazioni finanziarie, che
consentirà alle banche di introdurre strumenti elettronici di
pagamento per i loro clienti".

Con il progetto per la Palestine Monetary Authority, il Gruppo
SIA-SSB consolida la propria posizione di leader internazionale
nell’ambito delle infrastrutture per istituzioni centrali ed
estende ulteriormente la propria presenza nell’area del
Mediterraneo. La nuova infrastruttura per la Palestina fa seguito
all’avvio, nel primo quadrimestre del 2009, dei sistemi
interbancari dei pagamenti di Norvegia, Svezia ed Egitto, basati
sulla soluzione Perago:rtgs.