Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Intel: 3 mld e mezzo di dollari sull’innovazione americana

Il Ceo Paul Otellini annuncia una “grande alleanza” (24 società di venture capital) per lo sviluppo di nuove tecnologie: “Entro quest’anno 10.500 nuovi posti di lavoro”

23 Feb 2010

Una grande alleanza per rilanciare l'innovazione negli Usa. La
annuncia Intel specificando che il patto comprenderà 24 società
di venture capital, unite allo scopo di investire 3 miliardi e
mezzo di dollari nella tecnologia Usa nei prossimi due anni.
L’impegno finanziario – 200 milioni di dollari provengono
direttamente dal “braccio” venture capital di Intel (Intel
Capital) – riguarderà prevalentemente computing, IT, biotech e
tecnologie green.

Obiettivo del piano la creazione di nuovi posti di lavoro.
“L’America non può permettersi – ha detto il Ceo Intel Paul
Otellini – di lasciare a spasso i suoi futuri ingegneri e
scienziati”. 17 società hanno dato la loro disponibilità a
raddoppiare le assunzioni di neolaureati in ingegneria e scienze,
mentre i grandi dell’hi-tech fra cui Accenture, Adobe, Cisco,
Dell, EMC, Google, HP, Microsoft, Yahoo! si sono impegnati ad
assumere 10.500 neolaureati nei college americani entro il 2010.