Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La terza vita di Windows: dopo pc e cellulari è l’ora dei tablet

Sarà il Ces di Las Vegas a fare da palco all’annuncio del nuovo sistema operativo progettato su misura di “tavolette” e di e-book

22 Dic 2010

Microsoft presenterà il mese prossimo al Consumer Electronics Show
di Las Vegas una nuova versione del sistema operativo Windows per
apparecchi a batteria, come i libri elettronici, i tablet e gli
smartphone. Rompendo con la tradizione che vede Microsoft
utilizzare microprocessori Intel, la nuova versione è programmata
per funzionare anche con chip prodotti da Arm e Advanced Micro
Devices.

È da tempo che Microsoft ha in progetto lo sviluppo di una
versione di Windows che utilizza microprocessori alternativi.
Secondo gli analisti il progetto è parte di un tentativo di
alleggerire Windows e rendere il sistema operativo disponibile per
usi su apparecchi diversi dai personal computer. Il progetto sembra
ricalcare quanto fatto da Apple con il sistema operativo iOS,
derivato dai Mac e adattato per iPad e iPhone.

La mossa è dettata dal tentativo dell'azienda di Redmond di
affermarsi sul mercato degli smartphone e dei tablet come
l'iPad di Apple. Microsoft fatica a replicare il predominio che
ha nel settore dei sistemi operativi per personal computer.