Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Mario Rosso a capo delle relazioni istituzionali di Almaviva

Nuova avventura per l’ex Ad di Tiscali che approda nella società guidata dalla famiglia Tripi

11 Gen 2011

È Mario Rosso il nuovo direttore delle Relazioni istituzionali di
Almaviva. L’ex Ad di Tiscali – dimessosi a maggio del 2009 a
seguito della cessione degli asset britannici dell’azienda a
Carphone e il rientro in pista di Renato Soru – approda nelle
fila della società di cui è Ad Marco Tripi, figlio del presidente
Alberto.

Classe 1947, manager di lungo corso, Rosso ha iniziato la propria
carriera nel Gruppo Fiat nel 1973 con il ruolo di responsabile
dello sviluppo organizzativo in vari settori ed aree di business.
Dieci anni dopo, nel 1983, era a capo del personale di IVI-PGG
(prima controllata di Fiat, poi del Gruppo PGG). Rientrato nel
Gruppo Fiat, dal 1986 al 1988 si occupa della ristrutturazione del
Settore Componenti (fusione del Gruppo Gilardini con il Gruppo
Magneti Marelli) gestendo direttamente la razionalizzazione e
“destrutturazione” delle sette aziende facenti capo al
raggruppamento Comind.

Nel 1988 si trasferisce a Milano, dove assume la responsabilità di
Direttore Personale Organizzazione, Sistemi Informativi,
Comunicazione, del Gruppo La Rinascente dove gestisce una completa
riconversione e ricambio del management e delle strategie, da un
posizionamento tardo–duopolistico (Upim vs Standa) al mercato
liberalizzato e aperto, con lo sviluppo delle nuove formule
(Ipermercati, Trony, Brico) , ristrutturazione e riduzione organici
e costi. Nel 1992 Mario Rosso diviene Senior Vice President della
New Holland e tra il 1999 e il 2002 è stato Vice Presidente delle
Risorse Umane in Telecom Italia, dove realizza la gestione del
cambiamento dal monopolio alla liberalizzazione, dal nazionale al
globale, dal pubblico al privato. Partecipa direttamente all’ Opa
e alla fase successiva,gestione delle emergenze, ricambio del
management (500 dirigenti in 24 mesi), trasformazione della
macrostruttura aziendale. Quindi ristrutturazione, con accordo
sindacale e riduzione organici (oltre 15.000). È stato inoltre
Direttore generale e Amministratore Delegato dell'Ansa. È il
2002 l’anno dell’approdo in Tiscali come Executive Vice
President WorldWide e D.G. Tiscali Italia, per condurre il processo
di riassetto della presenza internazionale (in 14 Paesi, 2000
dipendenti) e gestione integrata del business Tiscali Italia , per
poi passare, nel 2003, in ANSA – scarl ( Roma), come
Amministratore delegato e Direttore generale.

Nel 2008 rientra in Tiscali come Presidente e Ad di Gruppo. In
questo ruolo Rosso realizza il salvataggio dell’azienda dalla
crisi finanziaria, tramite la vendita di Tiscali UK a Carphone
Warehouse ,la ristrutturazione del debito, e una completa
rinegoziazione con i lenders. Inoltre porta a compimento un aumento
di capitale per 200 mio € , e conclude lo sviluppo e
presentazione del nuovo piano industriale . Tra le altre cariche
ricoperte nel corso della sua esperienza professionale,

Rosso è stato anche Presidente dei Cda di Telesoft e della Scuola
Superiore Reiss Romoli (L’Aquila). È stato inoltre Consigliere
d’Amministrazione di Finsiel, Consiel, Irinet e Atesia,
presidente del Cda di Tess, vicepresidente dell’Unione
Industriali di Roma, e membro della Giunta Confindustria. E ancora:
Presidente del Consorzio per il Distretto Industriale per le Tlc
Media e Informatica (Roma), Presidente di Unionform e Consigliere
di Amministrazione dell’ Istituto della Enciclopedia
Italiana.

Mario Rosso ricomincia oggi una nuova avventura dopo un anno di
libera professione e impegni portati avanti in Italia e
all’estero, in particolare in Gran Bretagna. Nel campo della
consulenza direzionale, e di business development, con particolare
attenzione ai settori New Media, Web, Editoria, Ict.