Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nasce Donne@Work, sportello trovalavoro per esperte di Ict

Comune e Camera di Commercio di Milano inaugurano un database con i profili professionali di manager “in rosa”. Il sindaco Moratti: “Contribuiremo ad aumentare la presenza femminile nel settore”

02 Lug 2010

Una banca dati tutta la femminile per trovare lavoro. E'
"Sportello Donne@Work" il progetto, patrocinato da Comune
e Camera di Commercio di Milano, ideato da donne dirigenti e
imprenditrici appartenenti alle associazioni Manageritalia Milano,
Assintel e Associazione Primadonna.

L'iniziativa nasce con l'obiettivo di istituire una banca
dati di profili professionali, esclusivamente "in rosa",
a tutti i livelli, da quelli tecnici a quelli organizzativi e
gestionali in ambito di Information e Communication Technology.
"Un progetto innovativo -spiega il sindaco di Milano Letizia
Moratti – reso possibile grazie alla proficua collaborazione tra
istituzioni, enti, imprese e associazioni di Milano, per
valorizzare il ruolo e la professionalit à delle donne".

La banca dati sarà gestita dalla Camera di Commercio di Milano e
garantirà l'incontro tra la domanda di profili professionali
Ict e l'offerta di competenze di tutte le donne che vorranno
inserire i loro curricula. Un servizio gratuito sia per le imprese
sia per le candidate.

"Questo progetto – sottolinea ancora il sindaco – nasce da un
Tavolo di lavoro che si riunisce periodicamente e che rappresenta
diverse realtà femminile della città. Si tratta di
un'iniziativa pensata specificamente per le donne, che
contribuirà a gratificare lo studio e le capacita' di tante
professioniste, aumentando l'occupazione femminile nel campo
delle nuove tecnologie e che, nel contempo, renderà le imprese
sempre più competitive".

Un nuovo mezzo a portata di click, semplice e gratuito, per
agevolare l'incrocio tra domanda e offerta. Tutte le donne
interessate
potranno inserire il proprio curriculum vitae all'interno della
banca dati Sportello Donne@Work, accedendo al sito dedicato. Entro
un paio di mesi la banca dati sarà consultabile da parte delle
aziende.