Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nei Paesi emergenti la nuova frontiera dei netbook

Secondo Abi Research nel 2009 verranno consegnati 35 milioni di mini-pc. Nei prossimi anni il mercato si sposterà nei Paesi in via di sviluppo dove il netbook diventerà “il primo Pc”

09 Nov 2009

Cresce il mercato dei netbook, i pc portatili super-leggeri
destinati soprattutto alla navigazione Internet. Oggi è trainato
dai Paesi industrializzati, ma il futuro è nelle nazioni emegenti.
Secondo il nuovo studio di Abi Research, quest’anno i produttori
ne consegneranno circa 35 milioni di unità. Il mercato dei netbook
è stato dominato nel 2007 dalla Asus, grazie al lancio del
fortunato Eee Pc, mentre il 2008 ha visto la rimonta della Acer. Il
74% dei netbook venduti nel 2008 portava i marchi Acer, Asus e
Samsung, fa notare il senior analyst di Abi, Jeff Orr. Ma se in
questi due anni i netbook sono cresciuti a passi da gigante nei
mercati sviluppati, imponendosi come “il secondo Pc” (da
affiancare al desktop o al laptop), nei prossimi anni il mercato si
sposterà verso le nazioni emergenti: sarà a questi consumatori
che si rivolgeranno sempre più i vendor, perché è nei Paesi in
via di sviluppo che il netbook ha tutte le potenzialità di
diventare “il primo Pc”, la prima scelta fra i tanti modelli di
computer disponibili, da mettere in casa per connettersi a
Internet. Il mercato dei netbook e quello, che muove ancora i primi
passi, dei Mid (mobile internet devices), sono aperti a nuovi
entranti. Anche se molti dei maggiori vendor di netbook sono marchi
noti già presenti sui mercati dei laptop e dei desktop, nuovi
attori, come Nokia, hanno introdotto i loro netbook e Mid,
desiderosi di beneficiare della crescita di questi segmenti così
promettenti. Abi Research prevede 124 milioni di sistemi Umd
consegnati dai produttori nel 2011.

La categoria dell’elettronica mobile di consumo dovrebbe arrivare
a 50 milioni di pezzi nel 2014, contro i soli 2 milioni di unità
di quest’anno, complice il boom del settore netbook. Il mercato
è attualmente dominato dai Pnd (sistemi di navigazione personale)
connessi e dai lettori di ebook. Ogni grande azienda che realizza
sistemi di navigation partecipa al forte sviluppo del settore con
qualche proposta, offrendo navigazione turn-by-turn e aggiornamenti
su tempo e traffico, spesso in tempo reale. Nel segmento lettori
per ebook, Kindle di Amazon dovrà vedersela con la concorrenza di
Barnes and Noble Nook, Sony Daily Edition, iRex e Plastic Logic
Que. La risposta dei produttori di laptop non tarderà: secondo Abi
Research, i vendor di computer portatili potrebbero presto
reinventare l’Umpc (ultra-mobile pc), facendo scendere il prezzo
dei laptop di fascia bassa a 500 dollari, grazie a macchine a basso
voltaggio. Ciò potrebbe influire in parte sulle vendite di netbook
nei mercati sviluppati, specialmente tra gli utenti business,
secondo i ricercatori.

 

 

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link