Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Numeri e sigle del pc addio Amd rivoluziona il gergo tech

La nuova linea Vision punta a trovare una via diretta al consumatore

10 Set 2009

Amd ha deciso di rivoluzionare l’approccio di marketing verso i
clienti, dicendo basta a numeri e sigle difficilmente
intellegibili. L’idea della casa produttrice di processori è
di portare sul mercato i pc dividendoli in quattro fasce,
corredate da una breve descrizione dell’utilizzo ideale per
quel moderno. L’idea che sta dietro la mossa di Amd è di far
sì che i clienti trovino più semplice ed immediato capire e
scegliere i propri computer rispetto a quelli che montano i
processori della rivale Intel, semplificando più possibile la
denominazione e le caratteristiche.

Il parco macchine di Amd sarà dunque diviso nelle fasce Vision
Basic, Vision Premium, Vision Ultimate e Vision Black.
Quest’ultima sarà dedicata ai videogiocatori, la fascia
ultimate sarà per chi deve creare contenuti digitali, quella
premium per chi si limita a consumarli e la basic saranno
ovviamente i modelli base. Secondo gli analisti statunitensi la
mossa potrebbe pagare perché sfrutta l’insoddisfazione per i
clienti verso un sistema troppo complesso, che ora conta 22
fasce; sulla blogosfera, infatti, si sono già diffuse voci su
una mossa similare da parte di Intel, desiderosa di confermare il
suo grande vantaggio sulle case rivali, rendendo più semplice
per gli utenti fare i propri acquisti basandosi sulle
caratteristiche più che semplicemente sul prezzo.