Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TELECOM ITALIA

Olivetti, lavoratori Ink Jet dicono no alla liquidazione

Gli addetti dello stabilimento di Arnad (Aosta) chiedono a Telecom Italia di fare un passo indietro: “Così l’Italia perde uno dei suoi poli di eccellenza”

12 Giu 2012

I lavoratori dello stabilimento Olivetti Ink Jet di Arnad (Aosta) chiedono a Telecom Italia di recedere dalla decisione di liquidare l’azienda, annunciata nei giorni scorsi”. Per questo hanno scritto una lettera alla Fondazione Bottari Lattes che domani organizza a Torino un convegno sulla fabbrica al tempo di Adriano Olivetti. “La messa in liquidazione della società – spiegano i lavoratori – comporta la perdita per l’Italia di uno dei suoi poli di eccellenza tecnologica, la perdita di quasi 200 posti di lavoro, difficoltà in alcuni casi insormontabili per le aziende che hanno sviluppato i nuovi prodotti sulla tecnologia Olivetti I-Jet, la scomparsa delle start up nate sui Progetti europei”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

O
olivetti
T
telecom italia