Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Perfezionata l’acquisizione di Initiate Systems

03 Mar 2010

Ibm ha annunciato il completamento dell'acquisizione di
Initiate Systems, azienda di software a capitale privato
focalizzata sulle tecnologie per la gestione dei dati master e per
la sicurezza dei dati. Il software Initiate aiuta le aziende di
diversi settori d'industria – particolarmente nei campi della
sanità e dell'amministrazione pubblica – a condividere le
informazioni presenti su sistemi multipli per migliorare i servizi
che forniscono a pazienti, cittadini e clienti.

Il completamento arriva a distanza di meno di un mese
dall'annuncio, dato da Ibm lo scorso 3 febbraio, di un accordo
definitivo per l'acquisizione di Initiate.

Aziende sia della sanità che del settore pubblico hanno investito
pesantemente nelle applicazioni software, alla ricerca di maggiore
efficienza operativa e produttività. La proliferazione di queste
applicazioni ha portato ad una raccolta di grandi volumi di
informazioni tra persone, posti e cose. Queste informazioni sono
frammentate tra ambienti operativi e sono spesso rappresentate in
modo inconsistente. La tecnologia di Initiate aiuta a raccogliere
questi dati indipendentemente da dove risiedono per stabilire una
vista singola, multi-purpose di informazioni di business critiche,
note anche come master data.

Il software Initiate aiuta i clienti nel campo della sanità a
lavorare in modo più intelligente ed efficiente, permettendo di
accedere ai dati dei pazienti e delle cartelle cliniche
nell'esatto momento in cui serve. Con l'aggiunta del
software Initiate al proprio portafoglio software, Ibm sarà meglio
equipaggiata per aiutare i clienti a pescare dai dati provenienti
da ospedali, studi medici e pagatori per creare una vista singola,
affidabile, condivisa di milioni di cartelle cliniche individuali.
L'acquisizione aumenterà la forza di Ibm nel permettere alle
amministrazione pubbliche di accedere alle informazioni d sistemi
multipli e alle agenzie di fornire ai cittadini servizi
migliori.

"L'acquisizione di Initiate da parte di Ibm sottolinea il
nostro impegno a fare uso di tecnologie avanzate per aiutare a
risolvere i problemi che le agenzie della sanità e le
amministrazioni pubbliche di tutto il mondo si trovano a
fronteggiare," ha detto Arvind Krishna, general manager,
Information Management, Ibm. "Attraverso un accesso migliore a
informazioni sicure, questi clienti possono offrire alle persone
servizi migliori e più efficienti."

Tra i clienti di Initiate nel campo della sanità ci sono pagatori
e fornitori, così come dettaglianti attivi nella vendita di
farmaci dietro prescrizione medica. Tra questi clienti, Alberta
Ministry of Health and Wellness, Bmi Healthcare (Uk), Calgary
Health Region, Cvs/Caremark, Humana, Ochsner Health System, State
of North Dakota's Department of Health and Human Services e lo
University of Pittsburgh Medical Center.

Continuando la strategia dell'azienda nel software, le
tecnologie e le operazioni di Initiate verranno integrate
nell'Ibm's Information Management, espandendo le capacità
per la costruzione la fornitura e l'analisi di informazioni
sicure per clienti di tutti i settori d'industria e tutte le
regioni geografiche. I dipendenti di Initiate entreranno a far
parte di Ibm.

Con l'acquisizione di Initiate, Ibm espande le sue capacità
nel campo della business analytics – una delle sue aree primarie
di investimento – aumentando la sua abilità nel fornire le
fondamenta di un'informazione sicura. In aggiunta ad Initiate,
Ibm ha investito $10 miliardi, a partire dal 2005, in 14
acquisizioni strategiche per realizzare un portafoglio di business
analytics. Queste acquisizioni hanno fornito grandi risultati nel
2009, generando una crescita di revenue del 9% a moneta costante.
Tra le offerte dell'azienda in quest'area, il nuovo
servizio di Business Analytics and Optimization Consulting
organization, sostenuto da un team di 4.000 consulenti ed una rete
di analytics solution centers.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link