Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'OPERAZIONE

Pirateria online, oscurata mega-piattaforma

Chiusa dalla Guardia di Finanza Ddlhits: raggiungeva fino a 118mila contatti al giorno per il downloading di film, musica e software. In arresto i cinque gestori residenti a Pordenone e Brescia

29 Mag 2013

L.M.

Da oggi le centinaia di migliaia di internauti italiani che da tempo scaricavano musica, film, videogiochi e software dal sito www.ddlhits.com non potranno più farlo perché l’accesso dall’Italia è stato oscurato dal Nucleo di polizia tributaria di Cagliari.

La piattaforma, gestita da cinque persone di Pordenone e Brescia, raggiungeva anche 118mila contatti unici al giorno ed era considerato dagli stessi uomini delle Fiamme gialle “la più grande piattaforma del falso multimediale in Italia”.

Le cinque persone sono state denunciate per violazione della normativa sulla pirateria online e il sito è stato chiuso. Il provvedimento, emesso dal Sostituto Procuratore Giangiacomo Pilia ed eseguito dal Nucleo Polizia Tributaria di Cagliari, arriva al termine di un’attenta attività di indagine e una serie di accertamenti che hanno visto coinvolti anche gli uomini del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma.

Le indagini hanno permesso di scoprire che, dopo l’inibizione dell’accesso dall’Italia del portale www.kickasstorrents.com, era aumentato esponenzialmente il numero di visite del sito www.ddlhits.com. “In poco tempo il nuovo portale aveva raggiunto dimensioni tali da attirarsi le simpatie di un pubblico prevalentemente italiano (oltre il 92% di utenti) – spiegano le Fiamme gialle – permettendogli di assumere la posizione di leader nazionale nello specifico settore con oltre 118.000 accessi unici giornalieri e un guadagno approssimativo di oltre 900 dollari al giorno”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
fiamme gialle
G
Giangiacomo Pilia