Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

PosteMobile l’operatore preferito dagli italiani

Secondo uno sondaggio che ha coinvolto 5.400 utenti i servizi del braccio di telefonia dell’azienda capitanata da Sarmi sono in pole position per soddisfazione complessiva ed economicità

13 Apr 2011

Secondo una ricerca condotta da Altroconsumo sulla soddisfazione
dei clienti degli operatori di telefonia mobile e degli operatori
virtuali di rete mobile (Mvno), la società del Gruppo Poste
Italiane riscuote il maggior gradimento tra gli 8 operatori attivi
in Italia (Tim, Vodafone, Wind, Tre, A-Mobile, Fastweb e Coop
Voce).

Secondo quanto rende noto lo stesso Gruppo Poste Italiane, le
risposte fornite dal campione (5400 cittadini italiani tra i 18 e i
65 anni intervistati mediante questionario), hanno messo in luce
“l’elevato gradimento espresso dai consumatori. PosteMobile è
risultato primo in classifica in termini di soddisfazione
complessiva e ha ottenuto il massimo dei voti su tre delle cinque
voci analizzate da Altroconsumo: chiamate nazionali, chiamate
internazionali, sms, Internet e trasparenza. Nella graduatoria
PosteMobile si colloca al primo posto per economicità delle
telefonate in Italia e all’estero e dei messaggio di testo mentre
è secondo per trasparenza e terzo nei servizi Internet”.

“Sin dal suo lancio, nel novembre 2007, l’offerta PosteMobile
si è dimostrata distintiva nel mercato avendo arricchito la
tradizionale offerta di telefonia mobile integrandola con servizi
esclusivi di mobile payment, mobile banking e mobile commerce.
Attraverso il menù della Sim PosteMobile – continua PosteMobile
– è possibile pagare bollettini premarcati, effettuare bonifici e
giroconti, ricaricare la Postepay e il credito telefonico propri o
di un’altra persona, trasferire denaro all’estero e acquistare
beni e servizi”.

“Tra le opportunità offerte figurano l’acquisto in mobilità
di biglietti dei mezzi Atac nella città di Roma, oppure il
pagamento del parcheggio nelle città italiane in cui è attivo il
servizio Telepark. Recentemente PosteMobile ha presentato una
novità assoluta nel panorama delle telecomunicazioni mobili
italiane, proponendo la propria SIM per pagare gli acquisti online,
in alternativa agli strumenti di pagamento esistenti (Carte di
credito, Paypal, Google Checkout, etc). L’operatore di telefonia
di Poste Italiane si sta avvicinando al traguardo di 2 milioni di
Sim attive; oltre il 70% dei clienti ha deciso di associare la Sim
al proprio conto corrente BancoPosta o alla carta prepagata
Postepay.

A oggi sono oltre 25 milioni le operazioni (dispositive e
informative) eseguite in sicurezza tramite il cellulare, per un
controvalore di oltre 256 milioni di euro. Nel febbraio 2010,
inoltre, PosteMobile ha fatto il suo ingresso nel mercato dei
prodotti lanciando il primo cellulare brandizzato. Oggi nel listino
PosteMobile figurano 8 cellulari e il primo tablet pc a marchio
PosteMobile, il ‘PM1152 Tabula’”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link