Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Prima in Italia a usare la tecnologia semantica per il media monitoring

19 Ott 2011

Mimesi, realtà del Gruppo Reed Business Information specializzata
in media monitoring, ha adottato la semantica per far evolvere il
suo servizio di media monitoring, reputation management e business
intelligence per la realizzazione di rassegne stampa. L’obiettivo
è fornire un servizio di qualità che, affiancato
all’indispensabile contributo umano per l’ultima valutazione
editoriale, sarà in grado di raggiungere un indice di pertinenza
(coerenza del tema/scenario ricercati con gli articoli selezionati)
vicino al 100%. Il nuovo servizio è stato realizzato in
partnership con Expert System, fornitore di software semantici, e
con G.M.D.E., system integrator specializzato in soluzioni e
servizi editoriali.

“Da sempre innovativa nel mercato del media monitoring, –
sottolinea Marina Bonomi, direttore generale di Mimesi – Mimesi
continua il percorso di evoluzione dei suoi servizi e processi
produttivi con l’adozione del miglior sistema di analisi
semantica per l’elaborazione e la selezione dei contenuti delle
rassegne stampa. L’obiettivo è quello di sviluppare un
portafoglio prodotto sempre più focalizzato sulle diverse esigenze
dei clienti e che sia allo stesso tempo in grado di assicurare la
migliore sintesi delle notizie di interesse e una copertura
completa e cross-mediale dei canali. L’utilizzo della semantica
nel nostro settore, infatti, rappresenta un prezioso alleato nella
gestione dei contenuti e della conoscenza in generale: non più
solo ricerche per parole-chiave, ma un’analisi concettuale molto
più precisa che riesce a infondere nella tecnologia una logica
più simile a quella umana e quindi più capace di comprendere il
reale significato delle parole e del contesto. Mentre, infatti, i
motori di ricerca tradizionali si preoccupano unicamente di
"censire" le parole all'interno di un testo – le
keyword – senza in alcun modo tentare di determinare il contesto in
cui queste parole vengono utilizzate, la ricerca semantica, invece,
non memorizza le singole parole, bensì sviluppa una "mappa
cognitiva" che gli consente di estrarre il significato di
quanto sta leggendo.”

“In questo periodo di grandi cambiamenti del mondo dei media, –
sottolinea Stefano Spaggiari, amministratore delegato di Expert
System – la nostra tecnologia semantica Cogito si presta in modo
particolare a soddisfare l'esigenza di rendere disponibile la
conoscenza contenuta in milioni di testi e articoli. Uno dei nostri
obiettivi chiave è infatti sviluppare efficaci soluzioni per
consentire alle realtà editoriali di migliorare la strutturazione
e la diffusione delle notizie, evitando inutili perdite di tempo.
Questa soluzione innovativa, sviluppata grazie alla collaborazione
con Gmde, offre infatti a un importante gruppo come Reed Business
Information la possibilità di ottimizzare l'organizzazione dei
documenti, tramite una categorizzazione automatica, rapida e
precisa".

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link