Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Riccardo Luna lascia Wired. Antonelli il nuovo direttore

Annunciate via Facebook le dimissioni a decorrere dal prossimo 15 giugno. Al timone arriva il numero uno della rivista Rolling Stone

06 Mag 2011

Riccardo Luna, il direttore dell’edizione italiana di Wired, ha
lasciato il suo incarico. Il nuovo direttore di Wired diventa
Carlo Antonelli, che a sua volta lascia la direzione di ‘Rolling
Stone’.

L’annucio non è stato dato – come di solito avviene – via
comunicato stampa, ma reso noto dallo stesso Luna ai suoi 3500
contatti tramite Facebook.

Ieri sera il giornalista ha pubblicato sulla sua bacheca un
messaggio in cui invitava i suoi “amici” a collegarsi il giorno
successivo – ovvero oggi alle ore 10.00 – perché avrebbe fatto
un importante annuncio. E così è stato: “Il 15 giugno lascio
Wired. Mi mancherà, mi mancherete. Da matti”.

Luna è stato caporedattore La Repubblica per poi divenne
vicedirettore del Corriere dello Sport nonché fondatore di un
quotdiano tutto sui. “Il Romanista”.  Nel 2009 fu chiamato da
Condè Nast per guidare l’edizione italiana di Wired, la
“Bibbia” Usa dell’informazione digitale. Nel 2010 è stato il
promotore dell’iniziativa Internet for Peace con l’obbiettivo
di candidare la rete Internet al Premio Nobel per la pace, poi
vinto dallo scrittore cinese Liu Xiaobo.

Oggi in un comunicato stampa Condè Nast nel ringraziare Luna
"per l'egregio lavoro di lancio e di decollo di un
marchio, Wired appunto, che in poco tempo è diventato molto di
più di un 'semplice' giornale", annuncia che Luna
"resterà nella famiglia Condè Nast, oltre che come
editorialista (di Wired e Vanity Fair), anche come promotore di
iniziative che permettano a Wired di diventare sempre più
protagonista attivo del cambiamento e dell'ammodernamento del
sistema Italia".

Alla direzione di Wired, dalla metà di giugno – prosegue il
comunicato – andrà Carlo Antonelli, "che ha ottenuto ottimi
risultati con la versione italiana di Rolling Stone e che vanta un
curriculum ventennale di incarichi di responsabilità in Italia e
all'estero".

Ad affiancarlo nell'avventura, il vicedirettore Marco De
Martino, arrivato da poco dopo una lunga esperienza come
corrispondente dagli Stati Uniti per Panorama, e l'art director
David Moretti, a Wired dalla fondazione.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link