Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Salvi cento posti di lavoro

07 Apr 2011

Xenesys solution & service integrator con sede a Siena, ha siglato
un accordo di affitto del ramo d’azienda dedicato ai servizi Ict
di Irpe, uno dei primi distributori di Apple e storica azienda di
informatica presente da oltre trent’anni sul mercato.
Con questa operazione Xenesys ha salvaguardato 100 posti di lavoro
Irpe, 50 nella sede di Malnate, 25 a Milano e 25 a Roma, altrimenti
destinati alla cassa integrazione a causa dell’imminente messa in
liquidazione della società.

L'affitto del ramo servizi Ict di Irpe da parte di Xenesys,
finalizzato all’acquisizione, ha permesso a Xenesys di
raddoppiare il proprio fatturato annuo, passando da 11 a 22 milioni
di euro nel 2011, e di aumentare il proprio personale, passando da
novanta a centonovanta dipendenti.

Con l'affitto del ramo d’azienda, specializzato nei servizi
di consulenza ed assistenza hardware e software, service desk,
assistenza sistemistica, Xenesys ha acquisito, tra gli altri,
clienti leader nel mercato dell’editoria italiana e della
gestione energetica, come il Gestore dei Servizi Energetici.

"L'obiettivo di Xenesys – spiega Marco Iannucci,
Presidente e Amministratore Delegato Xenesys – è crescere,
puntando con decisione sulle soluzioni a valore e sui servizi; per
questo ci definiamo un solution & service integrator. La nostra non
sarà solo una crescita organica ma passerà da operazioni di
acquisizione di aziende specializzate – Irpe ne è un esempio – che
rappresentino un’opportunità. Questo approccio già utilizzato
in passato è stato per noi vincente e continueremo ad
utilizzarlo."

"Irpe – prosegue Fabio Finetto, Amministratore Delegato allo
sviluppo commerciale Xenesys – era un'opportunità e
l'abbiamo colta per completare la nostra business unit di
servizi legati ai sistemi e alle infrastrutture. Inoltre sarà per
noi molto rilevante la possibilità di up e cross selling sui
clienti acquisiti con il ramo di Irpe."