Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Servizi di navigazione aerea, intesa con la malese Dca

20 Lug 2010

E’ stato firmato oggi a Kuala Lumpur un accordo commerciale tra
Enav ed il service provider malese Dca per lo sviluppo dei servizi
di assistenza alla navigazione aerea.

“Il fatto che un Paese con grandi propensioni allo sviluppo come
la Malesia –ha dichiarato l’Ad di Enav, Guido Pugliesi – abbia
scelto Enav come partner di riferimento per le future
implementazioni tecnico operative del sistema di gestione del
traffico aereo, costituisce per l’Italia un motivo di grande
soddisfazione e permette alla nostra Società di entrare in un
mercato di importanti prospettive”.

Alla firma dell’accordo, siglato dal Dg di Enav, Massimo Garbini,
e dal Dg della Dca, Datò Azharuddin Abdul Rahman, era presente
anche il Ministro dei Trasporti della Malesia, The I Ion Datò Geri
Kong Cho I La e l’Ambasciatore italiano a Kuala Lumpur, Sua
Eccellenza Folco de Luca Gabrielli.

La Malesia è un target strategico di enormi potenzialità perché
inserita in un’area geografica per la quale si prevede un forte
sviluppo del traffico aereo. L’aeroporto internazionale di Kuala
Lumpur è infatti il quinto aeroporto del mondo per qualità dei
servizi e nonostante la crisi ha già registrato un incremento
annuo di passeggeri per il periodo 2006/2009 di circa il 7,7%.

L’intesa tra i due Paesi prevede tutta una serie di iniziative
(esecuzione comune di ricerca e sviluppo, miglioramento/costruzione
di Communications, Navigation and Surveillance Systems for Air
Traffic Management, scambio e reperimento di informazioni e dati
sulle attività scientifiche e tecniche, promozione di reciproca
partecipazione ad iniziative attività internazionali e nel network
delle cooperazioni) finalizzate ad incrementare i rapporti e la
cooperazione e porre le basi per le successive iniziative
commerciali nel campo della gestione e del controllo del traffico
aereo e nei servizi annessi.

A questo proposito sono da rilevare, gli importanti investimenti
che sono già stati effettuati dal Governo malese e programmati per
il prossimo futuro per ammodernare ed incrementare la capacità dei
principali aeroporti internazionali. Tra questi si ricordano:
-900 milioni di $ dal 2001 al 2010 investiti nel settore Aviation
(circa il 10% del totale delle spese pubbliche in
infrastrutture).
-6 aeroporti internazionali, di cui il principale Kuala Lumpur nel
2009 ha terminato un investimento complessivo di 250 milioni di $
(27.5 milioni di passeggeri nel 2008). E’ inoltre previsto per lo
stesso scalo, a partire dal 2010, un ulteriore decennale piano
investimento di 100 milioni per il 2020.
– E’ in via di approvazione da parte del Governo malese un piano
di ammodernamento dell’aeroporto internazionale di Penang per 530
milioni di $.
– Il Governo ha avviato la costruzione di un nuovo aeroporto
internazionale a Ipoh.

Tenendo conto degli sviluppi prospettici dell’intera area del
sud-est asiatico, la Malesia – paese fortemente avanzato sul
piano del trasporto aereo – costituisce quindi un mercato dalle
potenzialità interessanti per Enav.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link