Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Si amplia la linea Solid State per data center

15 Set 2011

Intel lancia un nuovo prodotto della propria linea di unità a
stato solido, il Solid State Drive Intel serie 710: un Ssd Mlc
(Multi Level Cell) progettato appositamente per data center, che
sostituisce il modello Intel X25-E Extreme. Mentre l'Sssd Intel
X25-E era basato sulla memoria flash Nand Slc (Single Level Cell)
più costosa e altamente affidabile, l'Ssd Intel 710 utilizza
la memoria flash Nand Mlc a 25 nm – di elevata qualità – con
tecnologia Intel High Endurance (Het) capace di offrire – a costi
molto più contenuti – la resistenza e le prestazioni necessarie
per data center, servizi finanziari, soluzioni integrate, portali
Internet, motori di ricerca e altre applicazioni impegnative di
storage e server.

“L'Ssd Intel serie 710 offre ai data center aziendali e agli
utenti di soluzioni integrate altissimi livelli di resistenza e
prestazioni, grazie alla tecnologia Intel High Endurance basata su
tecnologia Nand Mlc a 25 nm di Intel – spiega Rob Crooke, Vice
President di Intel e General Manager del Non-Volatile Memory
Solutions Group – Gli Ssd Intel sono ampiamente diffusi nei data
center grazie alle prestazioni, all'affidabilità e ai costi
contenuti che li caratterizzano. La più recente famiglia di
prodotti Ssd Intel promette una resistenza alla scrittura 30 volte
superiore rispetto agli attuali Ssd Mlc, oltre a prestazioni più
elevate e a nuove caratteristiche, ad esempio la protezione dei
dati in caso di interruzione dell'alimentazione e array
supplementari di Nand per aumentarne l'affidabilità”.

L'unità Ssd Intel 710 offre quasi la stessa resistenza degli
Ssd Nand Slc, anche se con la capacità più elevata e i costi
contenuti della tecnologia Nand Mlc. Raggiunge una resistenza
predefinita alla scrittura fino a 1,1 Petabyte (PB) ed è
disponibile con capacità di 100 GB, 200 GB e 300 GB. Destinata ad
applicazioni a uso intensivo di I/O, l'unità Ssd Intel 710
offre fino a 2.700 Iops (Input/Output Operations Per Second) di
prestazioni in scrittura random di 4 KB e fino a 38.500 Iops di
prestazioni in lettura random di 4 KB per l'intero ciclo di
vita dell'unità, e rappresenta quindi un componente
sostitutivo ideale per gli Ssd Slc o per più dischi fissi (Hdd) di
fascia enterprise. Oltre ad assicurare prestazioni elevate,
l'Ssd Intel 710 può essere utilizzato per sostituire diversi
dischi fissi ad alto consumo energetico con una singola unità che
consente di ridurre i costi di energia del data center.

“I team di Cisco e Intel hanno collaborato a stretto contatto,
esaminando i requisiti dei server dei data center: le attuali
organizzazioni IT si trovano spesso in condizioni di memoria
insufficiente e richiedono un'elevata densità della memoria,
oltre a capacità e prestazioni – puntualizza David Lawler, Vice
President della divisione Product Management di Cisco – Il server
Cisco Ucs B230 M2 offre i massimi livelli di capacità della
memoria ad alta densità ed è uno dei fattori di forma a due
socket, half width, basati su processore Intel Xeon E7-2800
caratterizzato dalla densità più elevata. Cisco offrirà
l'unità Ssd Intel serie 710 per aumentare ulteriormente le
prestazioni e la capacità di storage del server Ucs B230 con due
unità disco locali da 100 GB ognuna a settembre e fino a 300 GB
ciascuna in autunno”.

L'Ssd Intel 710 include inoltre caratteristiche per aumentare
l'affidabilità e la sicurezza, tra cui una funzionalità per
proteggere i dati in caso di interruzione dell'alimentazione,
una memoria flash Nand supplementare per fornire protezione del
sistema in caso di guasto di un die Nand e aumentare la sicurezza
dei dati, la tecnologia di crittografia Advanced Encryption
Standard (Aes) preconfigurata a 128 bit per proteggere i dati da
minacce interne o problemi di sistema interni e un sistema di
monitoraggio e registrazione della temperatura con un sensore
interno che può essere monitorato tramite due attributi della
tecnologia Smart (Self Monitoring Analysis and Report Technology)
per prevenire il downtime.

Destinata a modelli di utilizzo con molte operazioni in scrittura,
l'unità disco può essere sottoposta a over-provisioning
dall'utente per raggiungere fino all'80% di maggiore
resistenza alla scrittura, offrendo vantaggi straordinari per lo
storage. La tecnologia Intel Het combina miglioramenti apportati al
silicio Nand con tecniche esclusive di gestione della Nand degli
Ssd per estendere la resistenza alla scrittura degli Ssd Mlc. Intel
Het comprende firmware sviluppato da Intel, controller e Nand a
cicli elevati per ottimizzare la resistenza e le prestazioni con
carichi pesanti di elaborazione complessa e scrittura di dati
riscontrati nei data center attivi 24 ore al giorno, 7 giorni alla
settimana, in applicazioni scientifiche, finanziarie o in modelli
di utilizzo ad alta intensità. I miglioramenti apportati al
firmware da Intel includono tecniche ottimizzate per evitare gli
errori, algoritmi di riduzione dell'amplificazione in scrittura
e funzioni di gestione degli errori a livello di sistema oltre i
normali standard Ecc (Error Correction Code) di settore.

Con un rapporto costo/GB migliore rispetto all'Ssd Intel X25-E
della precedente generazione, l'unità Ssd Intel serie 710 è
disponibile al prezzo di 649 dollari per la versione da 100 GB,
1.289 dollari per quella da 200 GB e 1.929 per i 300 GB, in lotti
da 1.000 unità. È supportata da 3 anni di garanzia limitata.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link