Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA VERTENZA

Sirti, Fiom: “L’azienda riapra il confronto”

Non si ferma la protesta contro il piano tagli. A Napoli lavoratori sui tralicci. Il sindacato: “Chiederemo al prefetto di intervenire per contribuire a riaprire la trattativa”

18 Apr 2012

F.Me.

“Stamattina, nell’ambito della vertenza contro il piano di tagli e licenziamenti annunciato dalla Sirti, alcuni lavoratori sono saliti su un traliccio della Telecom a Lago Patria (Napoli), ove si trovano tuttora. Come Fiom, incontreremo il Prefetto di Napoli per esporre le nostre ragioni e chiedere alla Prefettura che si adoperi per un intervento concreto volto a riaprire la trattativa.” Lo ha dichiarato Sergio Bellavita, segretario nazionale della Fiom responsabile del settore Ict, che, insieme a Candido Omiciuolo, coordinatore nazionale Fiom per il settore delle installazioni telefoniche, ha portato la solidarietà del sindacato dei metalmeccanici Cgil ai lavoratori di Lago Patria.

“La lotta dei lavoratori Sirti – ha aggiunto Bellavita – prosegue intanto in tutto il Paese. In ogni territorio sono in campo iniziative e presidi. L’azienda deve rendersi disponibile a riaprire il confronto.”

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
fiom sergio bellavita
S
sirti

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link