Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Software e tecnologie di rete, la via di Enel al digitale

Il gruppo si muove per rafforzare la sua leadership nelle smart grid e nei sistemi di efficienza energetica. Acquisita Demand Energy Network, startup Usa attiva nello sviluppo di sistemi di controllo di energia e di servizi Btm. Via all’accordo strategico con Saudi Electricity Company

11 Gen 2017

Federica Meta

Tempo di shopping e alleanze strategiche per Enel. Il gruppo ha effettuato due operazioni nel settore dei software e delle tecnologie di rete. La controllata del gruppo Green Power entra nel business del software negli Usa compra la startup Demand Energy Network, attiva nel settore dei sistemi integrati tra batterie, fonti di generazione rinnovabile e non. L’azienda punta a creare all’interno del gruppo una capacità autonoma di sviluppare di software. Il valore della transazione è tenuto riservato.

“Con questa operazione saremo in grado di rafforzare considerevolmente la nostra posizione nel crescente mercato deli sistemi di accumulo a batteria con un partner complementare e innovatore – spiega Francesco Venturini, responsabile Global Renewable Energies di Enel – La nostra presenza globale ed esperienza nell’integrazione di sistemi unita alla consolidata offerta di soluzioni software e prodotti di Demand Energy ci consentirà di espandere lo sviluppo delle rinnovabili e dei sistemi di accumulo sia negli stati Uniti che a livello globale, portando sul mercato soluzioni energetiche pulite, affidabili, tecnologicamente all’avanguardia ed economicamente sostenibili”.

Il valore aggiunto che Demand Energy porta al gruppo Enel è nella qualità del software. Enel collaborerà con Demand Energy, che si è imposta quale leader sul mercato dello storage di New York City, offrendo soluzioni di valore a clienti commerciali e industriali, per ampliare la distribuzione del sistema di ottimizzazione di rete (Distributed Energy Network Optimization System, DEN.OS) della società, una piattaforma software di controllo intelligente che consente l’ottimizzazione in tempo reale della gestione dell’energia, rivoluzionando le modalità di generazione, stoccaggio e consumo.

Il sistema DEN.OS di Demand Energy è una soluzione end-to-end che produce valore sull’intero ciclo di vita di un progetto. La piattaforma e gli strumenti di analisi cloud-based sono innovativi e scalabili e possono soddisfare le esigenze di qualsiasi segmento del mercato energetico, offrendo valore su una vasta gamma di applicazioni di storage. La piattaforma di DEN.OS offre gli strumenti di analisi e di controllo necessari ad aggregare la gestione energetica di più impianti, creando una centrale elettrica virtuale online che opera in modo più efficiente e moltiplica i risparmi.

Il mercato di competenza principale di Demand Energy è quello dello storage “behind-the-meter”. Ad oggi la società ha realizzato 24 progetti, per un totale di 3 MW/9 MWh di capacità installata negli Stati Uniti e in America Latina e una pipeline di oltre 30 MW/100 MWh.

Con questa operazione Enel offre a Demand Energy l’accesso a uno dei portafogli di progetti rinnovabili più innovativi e diversificati al mondo, sia dal punto di vista tecnologico che geografico, esteso su oltre 24 paesi e comprensivo di oltre 1.000 impianti in esercizio. L’acquisizione offre un sostegno diretto alla strategia di business globale di Enel, aumenta l’efficienza operativa e promuove la digitalizzazione a sostegno della crescita, della performance e della flessibilità, creando nel contempo un’offerta di prodotti di valore per la propria base di clienti attuale e futura.

Sul fronte tecnologie di rete, Enel ha siglato un accordo con la utility saudita Saudi Electricity Company (Sec) per la distribuzione di energia elettrica, un settore che vedrà le due società lavorare insieme per sviluppare la condivisione di lungo termine di conoscenze strategiche nell’ambito delle ultime tecnologie di rete.

L’accordo, spiega una nota, è stato siglato a Riyad da Livio Gallo, responsabile Infrastrutture e Reti Global di Enel, e Ziyad M. Al-Shiha, presidente e amministratore delegato di Sec. “Siamo molto lieti di porre le basi per la cooperazione con un partner importante in un settore chiave come la digitalizzazione della rete, che svolge un ruolo cruciale nel piano strategico attuale del Gruppo – spiega Gallo – Enel è un pioniere e leader globale nelle tecnologie intelligenti e la collaborazione con Sec, la piu’ grande utility in Medio Oriente e Nord Africa, aiuterà a rafforzare e sviluppare ulteriormente le nostre capacità in questo campo”.

“Questa collaborazione rientra nel quadro delle iniziative di Sec per contribuire agli sforzi della Vision 2030 dell’Arabia Saudita volti a promuovere il miglioramento del settore elettrico del Paese – sottilinea Ziyad M. Al-Shiha – L’accordo firmato con Enel è in linea con il programma di Sec per rendere l’Arabia Saudita un centro regionale e un importante hub per l’automazione della distribuzione e soluzioni di rete smart anche attraverso partnership strategiche con societaà internazionali”.

In base all’accordo, che ha una durata di tre anni, ma potrà essere esteso se entrambe le parti lo concorderanno, Enel e Sec potenzieranno lo scambio di informazioni, buone pratiche ed esperienze nel settore della distribuzione di energia elettrica. Più in particolare, le due società condivideranno le migliori pratiche e benchmark per portare le prestazioni delle reti di distribuzione in aree come le operation, l’efficienza e la sicurezza a livelli best-in-class, introducendo anche una roadmap tecnologica finalizzata alla digitalizzazione delle reti di distribuzione e a migliorare l’efficienza energetica al servizio dei clienti. Enel e Sec valuteranno inoltre ulteriori aree di collaborazione nel settore della distribuzione di energia elettrica.

L’accordo prevede che un Comitato di Coordinamento composto da sei membri, tre per ogni azienda, sia responsabile della gestione e della supervisione delle attività. La digitalizzazione rappresenta uno dei pilastri del Piano strategico 2017-2019 del Gruppo presentato a novembre. Sec è la più grande utility del Medio Oriente e del Nord Africa, con 8 milioni di clienti e oltre 280 GWh di energia distribuita ogni anno. La strategia di Sec ha come obiettivo quello di implementare le politiche del governo saudita per lo sviluppo del settore energetico del Paese, di migliorare l’offerta sicura, affidabile ed efficiente per i client finali e di promuovere l’implementazione di smart grid automatizzate.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
enel
E
Enel Green Power