Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

MILANO

“Spiga smart street”, a Milano la prima strada “intelligente”

Debutta il 9 aprile il progetto che prevede l’attivazione di banda ultra larga, free wi-fi urbano e impianto a luci Led. Sarà Fastweb a portare la connettività veloce

03 Apr 2013

L.M.

Via della Spiga diventa la prima smart street italiana, una strada interconnessa, digitale e sostenibile. Nel cuore del Quadrilatero della moda si accenderà una rete di illuminazione intelligente e di connettività a banda larga. Il progetto consiste in una piattaforma multifunzionale che unisce la gestione ottimizzata del nuovo impianto a luci Led della via, l’attivazione della rete Internet ultraveloce e del free wi-fi urbano, il risparmio energetico e i servizi per commercianti, cittadini e turisti.

Non solo sostenibilità per la città, dunque, con un risparmio di circa il 70% di energia, ma anche nuovi servizi, dalle stazioni di ricarica per i mezzi elettrici alle colonnine sos, dalla video sorveglianza fino alla banda ultra larga per navigare via Internet attraverso tablet e smartphone. Sarà Fastweb ad accendere il wi-fi in via della Spiga e portare la connettività veloce alla rete Internet per tutti. La banda ultralarga sarà a disposizione dei cittadini, dei commercianti e di tutti i visitatori della manifestazione che potranno utilizzare il totem multimediale collegato in fibra ottica e navigare in mobilità utilizzando la migliore copertura wireless. “Smart” anche il sistema di autenticazione in grado di riconoscere non solo le Sim italiane ma anche quelle straniere e che permetterà anche ai numerosi turisti che affolleranno via della Spiga di navigare in rete in mobilità in ogni momento della giornata.

Il progetto “Spiga smart street”, promosso dall’Associazione di via con il patrocinio del Comune di Milano e il supporto di alcune aziende del settore della tecnologia e dell’innovazione, sarà inaugurato il 9 aprile. Appena farà buio, gli ingressi principali della via si accenderanno con una scenografia luminosa di giochi di luce in movimento. La serata continuerà nella boutique di Tiffany&Co, con altre coreografie di luce e design. Un’occasione per dare il via al Salone del Mobile, che parte lo stesso giorno, e “per restituire un’immagine innovativa della città – ha commentato l’assessore al commercio, alle attività produttive, al marketing territoriale e al turismo Franco D’Alfonso – anche il vista dell’Expo 2015”. Se ampliato a tutta la città, fanno sapere i promotori del nuovo sistema, il progetto pilota potrebbe eliminare gli sprechi con un risparmio di circa 18 tonnellate di Co2 all’anno.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
BANDA LARGA
M
milano