Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tre aziende su quattro già on the cloud

Il 64% delle imprese prevede di accrescere la spesa in piattaforme virtuali nel 2011. La domanda va verso soluzioni personalizzate in grado di rispondere ad esigenze specifiche in termini di servizi e sicurezza

02 Dic 2010

Grandi opportunità per i fornitori di servizi di cloud computing,
secondo Savvis, provider di infrastruttura cloud e soluzioni It
hosted per imprese: in uno studio condotto insieme a Idg e il Cio
Custom solutions group, Savvis afferma che tre quarti delle
aziende, o il 75%, stanno già usando soluzioni di cloud computing
a livello enterprise o pensano di implementarle entro il 2015.

Il report, intitolato "Enterprise-grade cloud computing
adoption: Trends and purchase requirements", è stato
realizzato conducendo interviste tra 172 Cto, Cio e It manager di
aziende di diverse regioni del mondo. Il 69% pensa che le soluzioni
di cloud computing offrano maggiore flessibilità e il 64% si
aspetta di accrescere la spesa in software hosted, on-demand e/o
basato su cloud nel corso del prossimo anno.

Nonostante l’ottimismo di Savvis e di altri grandi service
provider, il concetto di cloud computing è ancora relativamente
nuovo per molte aziende. I principali timori delle imprese sono
legati alla sicurezza e alla privacy sulla nuvola e alla
difficoltà di capire quale sia la giusta implementazione cloud per
la propria organizzazione. Il 60% dei manager intervistati afferma
che è "estremamente o molto difficile” ottenere un servizio
di cloud computing su misura per le loro esigenze di business,
mentre per il 62% la security è la prima preoccupazione quando
pensano all’adozione dei servizi nella nuvola.

“Questo studio indipendente conferma l’idea diffusa
nell’industria che le aziende hanno bisogno di soluzioni cloud
personalizzabili che vadano oltre il livello delle applicazioni e
rispondano in modo completo alle loro esigenze, dalla sicurezza
alla qualità del servizio”, sottolinea Bryan Doerr, chief
technology officer di Savvis.