Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Un dividendo di 16 cent per azione: Microsoft non “cede” agli analisti

Secondo Goldman Sachs l’azienda avrebbe dovuto staccare una cedola più alta per remunerare gli azionisti. E invece si è optato per un valore analogo a quello del precedente trimestre. Intanto il ceo di Netflix Hastings diventa il nuovo indipendent director del board

16 Dic 2010

Un dividendo trimestrale pari a 0,16 dollari per azione: lo ha
annunciato Microsoft in occasione dell'ultimo Cda.
Nonostante i ripetuti inviti di Goldman Sachs di aumentare il
dividendo per aumentare il valore degli azionisti, Microsoft ha
deciso dunque di mantenere il valore del precedente rimestre
precedente.

L'annuncio del pagamento del dividendo, in data 10 marzo 2011
(per chi detiene azioni al 17 febbraio 2011 – la data di stacco
della cedola è il 15 febbraio), ha fatto il paio con la nomina di
Reed Hastings, fondatore, presidente e Ceo di Netflix, in qualità
di independent director del board, incarico precedentemente
ricoperto da Raymond Gilmartin, ex amministratore delegato di
Merck.