IL PIANO

Un’intelligenza artificiale più etica, la Casa Bianca lavora a un pacchetto di norme ad hoc

Donald Trump vuole impostare una serie di principi per sostenere le autorità nel processo di regolamentazione dell’AI

08 Gen 2020

Antonio Dini

Le agenzie federali americane devono fare attenzione a non esagerare quando intraprendono azioni regolatorie nei confronti delle AI. La Casa Bianca vuole infatti che compiano «una valutazione del rischio e una analisi costi-benefici» prima di agire, «con particolare attenzione alla creazione di quadri direttivi flessibili piuttosto che a una regolamentazione unica per tutti».

La direzione indicata dall’amministrazione di Donald Trump arriva quando da più parti vengono sollevate perplessità e preoccupazione per quanto riguarda gli aspetti etici della tecnologia delle AI, riguardo soprattutto a temi come il controllo, la privacy, la cybersicurezza e gli scenari futuri per quanto riguarda il mondo del lavoro.

La Casa Bianca ha dichiarato invece che le agenzie federali devono “promuovere una AI degna di fiducia” e che devono considerare “correttezza, non discriminazione, apertura, trasparenza, sicurezza fisica e digitale. Un esempio di cosa intenda la Casa Bianca è stato indicato con riferimento al lavoro che sta facendo la Food and Drug Administration, che sta considerando quale regolamentazione sviluppare per l’uso delle AI e del machine learning in particolare dai produttori di apparecchi medicali.

LIVE STREAMING 11 GIUGNO
Security Intelligence: investire in sicurezza per prevenire i rischi
Intelligenza Artificiale
Sicurezza

Inoltre, secondo la Casa Bianca “L’Europa e i nostri alleati dovrebbero evitare L’Europa modelli normativi che uccidano l’innovazione. Il modo migliore per evitare che venga fatto un uso autoritario delle AI è assicurarsi che l’America e i nostri partner internazionali rimangano negli hub globali dell’innovazione».

L’anno scorso, il gruppo di esperti ad alto livello sull’intelligenza artificiale della Commissione europea ha pubblicato una serie di linee guida etiche e i leader dell’Unione europea stanno prendendo in considerazione un’azione normativa al riguardo. Ma lo stesso tipo di situazione si sta ricreando anche all’interno degli Stati Uniti, dove alcuni stati federati hanno mostrato di essere preoccupati per lo sviluppo applicativo delle AI: la California, ad esempio ma non solo, dove si stanno creando normative locali per la gestione delle AI e delle videocamere con software di riconoscimento facciale seguendo l’idea che possano essere un pericolo per i diritti civili.

Il CTO della Casa Bianca, Michael Kratsios, parteciperà a un panel del CES di Las Vegas che si sta svolgendo in questi giorni. L’argomento sarà quello della strategia dell’amministrazione Trump nei confronti delle AI, sostenendo che devono essere posti «principi che pongono la nazione su un percorso di innovazione e scoperta dell’IA». A febbraio Trump aveva firmato un ordine esecutivo per fare in modo che le agenzie federali dessero più fondi alla ricerca, promozione e addestramento delle AI.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

D
Donald Trump

Approfondimenti

C
casa bianca usa
I
intelligenza artificiale