Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Via alla nuova versione XIV per lo storage

20 Lug 2011

Ibm lancia la nuova versione del sistema XIV, ideale per aiutare le
imprese a sfruttare con maggiore rapidità e facilità i loro dati
preziosi, riducendo contemporaneamente i costi di storage. XIV
Storage System Gen3 offre migliori prestazioni per i carichi di
lavoro più impegnativi come la virtualizzazione, la business
analytics e il cloud computing.

XIV è una soluzione di storage su disco versatile di fascia
enterprise, con un’innovativa architettura Grid, che fornisce
prestazioni e scalabilità eccellenti, consentendo una riduzione
significativa dei costi e della complessità. La soluzione effettua
il posizionamento automatizzato dei dati e quindi non richiede
attività di tuning man mano che cambiano i carichi di lavoro. Una
virtualizzazione nativa e un thin provisioning molto efficiente
possono aumentare l’utilizzo dei sistemi senza compromettere le
prestazioni.

Una recente analisi condotta da International Technology Group(1)
conferma che XIV può fornire un Total Cost of Ownership fino al 69
per cento inferiore rispetto all’offerta equiparabile di Emc.

XIV Storage System Gen3 è fino a quattro volte più veloce dei
modelli precedenti e comprende un software di gestione
perfezionato, che ne rende ancora più facile l’uso, consentendo
al sistema di supportare un maggior numero di carichi di lavoro per
una più ampia serie di imprese (2).

XIV Gen3 può ottimizzare le prestazioni di storage di una gamma
eterogenea di applicazioni, tra cui database, e-mail, online
transaction processing (Oltp) e applicazioni Erp. Con la sua
architettura Grid totalmente virtualizzata, XIV è una soluzione di
storage ideale per ambienti server virtualizzati. Infatti, VMware
è ben supportato da XIV – più del 70% dei sistemi XIV ospita
workload VMware (3) -. Lo storage virtualizzato è un elemento
chiave del cloud computing e XIV si adatta in modo ottimale agli
ambienti di cloud computing ed è ideale per la gestione di grandi
volumi di informazioni noti come “Big Data.”

Ibm ha acquisito il sistema di storage XIV nel 2008. Da allora, ha
consegnato più di 4.500 sistemi XIV ai clienti di tutto il mondo e
oltre 1.100 nuovi clienti di storage hanno scelto XIV.

I clienti riferiscono che XIV ha trasformato le loro attività di
storage dei dati e gestione delle informazioni, ottimizzando
radicalmente il modo di archiviare e gestire i dati preziosi e
consentendo allo stesso tempo un notevole risparmio di tempo e
denaro.

“Grazie all’entusiastica accoglienza da parte dei clienti e dei
Business Partner, XIV è diventato un componente significativo e
fondamentale del portafoglio di storage di Ibm -, spiega Brian
Truskowski, General Manager, Ibm System Storage and Networking  –
Abbiamo osservato una forte crescita e un’ampia adozione della
soluzione in tutte le aree geografiche e in tutti i settori. Oltre
un migliaio di nuovi clienti sono passati allo storage Ibm e hanno
adottato XIV nello scorso anno, preferendolo a sistemi della
concorrenza”.