Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’ANALISI

Videogiochi, ora le console si sfidano a colpi di streaming

Per l’inizio del 2020 è previsto l’arrivo sul mercato della Playstation 5, mentre sbarca anche in Italia il servizio on demand per poter fruire di un numero illimitato di giochi. E intanto Microsoft progetta una rivoluzionaria evoluzione in cloud dell’Xbox Game Pass

11 Feb 2019

Giampiero Rossi

Il mondo del gaming è in fermento, soprattutto per alcuni annunci che forse ne stanno definendo il futuro. Prima di tutto bisogna iniziare dalle recenti indiscrezioni che vedrebbero anticipare, già il prossimo anno, l’uscita della Playstation 5.

Infatti, si vocifera che la prossima consolle della Sony possa essere presentata già negli ultimi mesi del 2020, che dovrebbe avere elevate specifiche tecniche e un prezzo di listino inferiore ai 500 dollari. Oltre a ciò, un nuovo brevetto, depositato dalla Sony, riguarda proprio una tecnologia atta all’esecuzione di videogiochi di vecchia generazione su una consolle high-end, presumibilmente potrebbe trattare la retro compatibilità della nuova Playstation 5.

E’ chiaro che queste siano solo voci, invece, quello che è certo è che la Sony ha festeggiato la vendita di ben 91,6 milioni di consolle Playstation 4, dal giorno del suo lancio fino al 31 dicembre 2018, arrivando a un traguardo di vendite mai raggiunto prima. Oltre a ciò, tra i fatti reali, vi è l’arrivo del servizio Playstation Now in Italia, Portogallo, Spagna, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Svezia, inizialmente con una Beta Pubblica.

Playstation Now, già attivo in America, può essere paragonato a un Netflix dei videogiochi, dove, invece di comprare il gioco, ci si abbona al servizio e si può giocare a un’infinità di videogame.

Tutto ciò non riguarda solo la Playstation, anche il primo concorrente della Sony, ovvero Microsoft, attraverso il suo Ceo Satya Nadella ha parlato, durante un incontro con la stampa, del Project xCloud. Progetto che consiste nel creare un servizio di streaming basato su cloud e che va molto oltre l’attuale Xbox Game Pass che offre già agli utenti abbonati della Xbox l’accesso illimitato a un’ampia selezione di titoli esclusivi.

In più, oltre ai due colossi dei videogame, si vocifera, che anche Apple e Amazon siano interessate a questo mercato dello streaming, che evidentemente fa gola a molti, soprattutto alla casa di Cupertino che può sfruttare i suoi device come iPhone e iPad per fornire giochi in streaming sul suo sistema operativo iOS.

Da tutto ciò si comprende come queste ultime mosse dei grandi player possano essere viste come un inizio verso quello che poi, quando usciranno le future console, sarà divenuto globalmente il nuovo modo di giocare. Infatti, come la tecnologia ci ha portato ad abbandonare lentamente, in tutto il mondo, il concetto di comprare film o musica, portandoci ormai verso lo streaming, così, molto probabilmente, questo accadrà in modo quasi definitivo anche per i videogiochi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

M
Microsoft
S
sony

Approfondimenti

G
gaming
S
streaming
V
Videogames

Articolo 1 di 3