Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Yahoo! “crede” nel 2010 nonostante un business col segno meno

Anche il quarto trimestre 2009 si è chiuso con ricavi e utili in flessione, ma meno delle stime degli analisti. Il ceo Bartz: “Usciamo da un anno di grandi cambiamenti. Nel 2010 torneremo a crescere”

27 Gen 2010

Bicchiere mezzo pieno per Yahoo! che ha chiuso il quarto trimestre
2009 con una perdita meno consistente rispetto ai trimestri
precedenti (per il motore si tratta del quinto trimestre
consecutivo di flessione). I ricavi, a quota 1,7 miliardi di
dollari, risultano in discesa del 4% rispetto allo stesso periodo
dello scorso anno ma in salita del 10% se confrontati con il
precedente trimestre 2009. L'utile netto si è attestato a 153
milioni di dollari.

Nonostante il difficile momento l'azienda ha chiuso il 2009
battendo le stime – ancor più negative – degli analisti. Risultato
dovuto ad una ripresa del business dell'advertising online.

La società prevede un ritorno alla crescita dei ricavi già nel
primo trimestre di quest'anno. E il "rilancio" del
motore sarà accompagnato anche da una ricca campagna di marketing
del valore di 100 milioni di dollari.  “I risultati del quarto
trimestre segnano una chiusura d'anno forte. Un 2009 di
cambiamento per Yahoo!” commenta il ceo Carol Bartz, che da
quando ha assunto la leadership dell’azienda, subentrando a Jerry
Yang, ha apportato molti cambiamenti nel tentativo di riportare
Yahoo! ai vertici del mercato. "Siamo fiduciosi per il
2010", conclude il ceo.