Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Yahoo!, Icahn fiducioso nel futuro. Ma riduce la sua quota azionaria

Il finanziere ha fatto scendere la sua quota dal 5,38% al 4,48% vendendo 12,7 milioni di azioni

02 Set 2009

Il finanziere Carl Icahn, nome storico del board di Yahoo!, ha
tagliato la partecipazione detenuta nella società dal 5,38% al
4,48%, attraverso la vendita di 12,7 milioni di azioni. Lo ha
comunicato ufficialmente la Sec (Securities and Exchange
Commission).
Il capitale di Ichan ammontava a 69 milioni di azioni acquistate al
prezzo di 25 dollari a cui va aggiunta un'ultima tranche da 6.8
milioni acquistata al prezzo di 9.93 dollari a fine 2008. La
cessione è avvenuta a un mese dall’accordo tra Yahoo! e
Microsoft su Bing, accordo di cui il finanziere era stato
indiscusso protagonista.
L'intesa siglata lo scorso luglio tra le due aziende prevede
che Yahoo! utilizzi la tecnologia di Bing, il nuovo motore di
ricerca di Microsoft, e che gestisca la raccolta pubblicitaria.
La vendita delle azioni, però, non va letta come una dimostrazione
di sfiducia nei confronti del futuro del motore di ricerca. Lo
stesso Icahn, infatti, si è detto ottimista sul futuro e ha
manifestato la sua piena fiducia nei confronti del Ceo, Carol
Bartz.