Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Apple lancia un “Facebook” musicale. E per la Tv contenuti on demand

All’annuale conferenza di San Francisco Jobs presenta “Ping”, il social network per musicofili agganciato ad iTunes. E negli Usa la Tv della Mela permetterà di noleggiare film della Abc e Fox a prezzi concorrenziali

02 Set 2010

Nessun “terremoto” commerciale, nessun prodotto rivoluzionario
come è stato l’iPhone o l’Ipad, ma nuove strategie per
combattere la pericolosa concorrenza di Google, Microsoft e Sony.
Ieri nella conferenza organizzata da Apple a San Francisco Steve
Jobs ha annunciato Ping, il social network dedicato agli amanti
della musica che può vantare – almeno potenzialmente – su 160
milioni di utenti già registrati su iTunes e rilanciato la Apple
Tv.
Seguendo il successo tracciato da Facebook & co. il guru di
Cupertino ha presentato Ping, piattaforma gratuita integrata ad
iTunes, che offre la possibilità di sapere quale musica ascoltano
gli amici, quali sono le ultime news sugli artisti preferiti e le
novità sul mercato discografico. “A Cupertino – ha precisato
Jobs – abbiamo iniziato il nostro biz con la musica, abbiamo
avuto il nostro successo, e ora continuiamo ad onorarla”.

Novità anche per la Apple Tv, o meglio per il decoder, che era
stato lanciato già quattro anni fa con scarso successo. Ora il
dispositivo è diventato “mini” (sta sul palmo di una mano) e
basa il suo modello di business sul noleggio dei contenti a prezzi
contenuti: 4,99 dollari per film e 99 cent per i telefilm messi a
disposizione con la Abc e con la Fox di Murdoch, i due broadcaster
con cui Cupertino ha stretto accordi.
Il decoder sarà venduto negli Usa a 99 dollari (in Francia,
Germania e Irlanda a 119 euro, mentre in Italia per ora non verrà
commercializzato), sarà collegabile al televisore di casa e
consentirà di accedere a Flickr, Youtube, ma anche ad altri
servizi di noleggio online, come quello messo a disposizione da
Netflix, e non solo ad iTunes. In questo senso Jobs punta a battere
la Google Tv, mettendo a disposizione degli utenti quanti più
contenuti possibili.

La conferenza è stata anche l’occasione per presentare la nuova
generazione di iPod: un nuovo shuffle con tasti e clip, un nuovo
nano versione touch e, infine, un dispositivo con videocamera hd e
videoconferenza. Apple ha annunciato anche un miglioramento del
sistema operativo per iPad e iPhone 4.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link