Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Decoder Tv, per gli acquisti c’è il vademecum Agcom

Via alla classificazione dei dispositivi, da quelli più completi (classe 1) a quelli con funzionalità minime (classe 6). Online sul sito web dell’Authority un mini-portale dedicato

24 Giu 2011

Sei differenti classi di appartenenza distinte in base alle
qualità delle caratteristiche tecniche dei decodificatori: dalla
classe 1, i decoder più completi e tecnologicamente avanzati, fino
alla classe 6, quelli con caratteristiche minime ed essenziali.
E’ lo schema di classificazione predisposto dga Agcom con
l’obiettivo di aiutare i consumatori ad orientare le proprie
scelte tra la molteplicità di apparati per la ricezione di
programmi televisivi digitali in commercio.

La decisione, frutto di un lavoro svolto anche con la
collaborazione delle associazioni dei consumatori, prende le mosse
dalla constatazione che l’evoluzione delle piattaforme e dei
sistemi di accesso adottati dagli operatori ha evidenziato molte
difficoltà da parte degli utenti nel riconoscere e acquistare il
ricevitore digitale più adatto alle proprie esigenze.

L’Autorità inoltre promuoverà a breve altre importanti
iniziative per aumentare la diffusione e la conoscenza della
classificazione presso gli utenti dei servizi televisivi. Tra
queste l’istituzione, sul proprio sito internet, di un mini
portale dedicato alla consultazione da parte dell’utenza
contenente un database di tutti i decodificatori in commercio
secondo la classificazione Agcom, i quali riporteranno
sull’involucro il logo dell’Autorità con la classe specifica
di appartenenza. I costruttori, gli operatori e le catene di
distribuzione commerciale avranno la facoltà di utilizzare il logo
dell’Autorità allegato alla delibera, recante l’indicazione
del numero della classe di riferimento dello specifico apparecchio
e apporlo sugli involucri, sugli apparecchi e sugli scaffali
esposti al pubblico.

Saranno infine attuati con le associazioni dei consumatori
specifici progetti che consentano sia la diffusione e
l’illustrazione all’utenza delle caratteristiche della 
classificazione attraverso varie iniziative informative (depliant,
video tutorial) sia la realizzazione di eventuali studi comparativi
e confronti di prezzo tra modelli diversi appartenenti alla stessa
classe anche in collaborazione con il sito di comparazione
tariffaria accreditato dall’Autorità www.supermoney.eu.