Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Decolla la tv via Internet. Crescerà del 114% all’anno fino al 2014

Secondo stime di ITMedia Consulting la over the top tv, sul modello della Premium Net tv di Mediaset, passerà da un giro d’affari di 314 milioni di euro nel 2011 a 3 miliardi fra tre anni

11 Mar 2011

Saranno anni di forte crescita per i ricavi della cosiddetta tivù
over the top, la televisione che arriva via Internet, sul modello
della Premium Net tv presentata il 22 febbraio da Mediaset. Lo
scrive Italia Oggi, nel suo rapporto Next Generation Television
realizzato da ITMedia Consulting che uscirà martedì prossimo, che
prevede un incremento del 110% all’anno di qui al 2014 in tutta
l’Europa occidentale, Italia compresa.

A fine 2011, secondo la società guidata da Augusto Preta, i ricavi
nell’intera area saranno di 340 milioni di euro, ancora ben poca
cosa se confrontati con il fatturato totale dei broadcaster
televisivi, ma già fra tre anni si saranno superati i 3 miliardi
di euro.

Il messaggio, per chi opera nel settore, soprattutto nella pay tv,
è quello di esserci: le abitudini degli utenti in fatto di
fruizione di media sono cambiate e continueranno a farlo grazie
alla connessione alla rete dei diversi mezzi, per questo meglio non
attendere che il mercato sia già saturo.

In Italia la tivù over the top è appena agli inizi, per lo meno
in termini economici, per questo il rapporto non azzarda singole
stime. La sua importanza, però, gia’ si intravede: oltre a
Mediaset, che dà agli abbonati di Premium la possibilità di
vedere programmi e film on demand sul televisore, anche Sky farà
un offerta simile entro l’anno, mentre due offerte che già
esistono da un po’ sono quelle della Fastweb tv e del Cubovision
di Telecom I..

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link