Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

E-book, successo rimandato a Natale. Del 2010

Secondo Gartner se il 2009 è stato comunque un anno importante per l’evoluzione di e-book e e-reader solo il 2010 vedrà i lettori diventeranno un apparecchio di elettronica di consumo”

11 Nov 2009

Il successo commerciale per gli ebook sta per arrivare, ma non
sarà a Natale 2009. Dovremo aspettare la stagione delle feste del
prossimo anno per trovare sotto l’albero i lettori di libri in
formato elettronico, secondo l’ultima ricerca Gartner intitolata
“E-Readers will take off for holiday shoppers in 2010". Il
2009 è stato comunque un anno importante per l’evoluzione di
ebook e ereader, chiariscono gli analisti: molti prodotti sono
stati lanciati sul mercato e il numero di device venduti aumenterà
sicuramente, ma solo nel 2010 i lettori di ebook diventeranno un
apparecchio di elettronica di consumo, finché nella stagione
natalizia 2010 sarà vera “e-reader mania". “Con
l’ingresso di nuovi player, come Barnes and Noble, sul mercato
degli e-reader e l’aumento dei modelli offerti da Amazon e Sony,
i consumatori cominciano ad avere più scelta anche in questo
settore, già da quest’anno”, spiega Allen Weiner, research
vice president di Gartner.

“Un elemento importante che fa la differenza in alcuni prodotti
è il supporto della tecnologia E-Ink o la possibilità per i
consumatori di acquistare i contenuti in modalità wireless”.
Secondo Weiner, anche se i device fissi – che servono solo alla
lettura, come Kindle di Amazon e la famiglia di lettori della Sony
– sono i più noti, le applicazioni per la lettura degli e-libri
sugli smartphone sono altrettanto importanti. Siamo ancora nelle
prime fasi dell’evoluzione di questo mercato ed è quindi presto,
chiarisce la Gartner, per sapere se gli smartphone diventeranno
veri concorrenti dei lettori di ebook o piuttosto dei loro
complementi. “Le book application per smartphone hanno il
potenziale per fare da ponte ad altri apparecchi come tablet reader
e netbook”, spiega Weiner. “La Apple, per esempio, potrebbe
migrare le oltre 500 applicazioni book nel negozio iTunes su un
tablet device e Google, che ha di recente annunciato un e-reader
basato su browser, potrebbe offrire applicazioni per terminali con
Android”.

Ci sono diversi ostacoli che dovranno essere superati prima che gli
e-reader conquistino il mercato di massa, secondo la Gartner: per
esempio, gli e-book hanno bisogno di una più ampia varietà di
canali di vendita; inoltre, più editori devono mostrare di credere
negli e-reader, rendendo disponibili i loro bestseller nel formato
ebook. Anche il prezzo avrà un ruolo importante nel futuro
successo dei lettori, continua la società di ricerche. Al momento
199 dollari è il prezzo più basso che si possa trovare, ma
secondo Gartner si dovrà scendere intorno ai 99 dollari per
attrarre veramente i consumatori. Più sul lungo termine, Weiner
vede un futuro roseo per gli e-reader e consiglia agli editori di
abbracciare senza riserve la pubblicazione di libri, giornali e
riviste in formato elettronico. “E’ il momento giusto per un
trial e per stabilire alleanze con altri attori nella catena del
valore per essere in grado di portare il prodotto rapidamente al
mercato, nel caso questo dovesse decollare prima del
previsto”.