Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Google+, è boom: in 3 settimane 20 milioni di visitatori

Esplode il fenomeno del sito social “a inviti”. In cantiere una piattaforma ad hoc per la raccolta pubblicitaria basata sulla conoscenza capillare di dati e gusti personali degli utenti

22 Lug 2011

In tre settimane dal lancio Google+, il nuovo social network di
Google, ha totalizzato 20 milioni di visitatori unici, di cui
cinque milioni negli Stati Uniti. "Mai visto un altro sito
crescere così rapidamente", ha commentato Andrew Lipsman, il
vice direttore generale di comScore, società di ricerca che studia
il traffico su Internet che ha stimato i dati relativi al lancio di
Google+. "L'unico altro sito che ha accumulato così tanti
visitatori in poco tempo è stato Twitter nel 2009, ma comunque ci
sono voluti diversi mesi", ha aggiunto Lipsman.

Come sottolinea il Wall Street Journal, le cifre di Google+
acquistano ancora più rilevanza agli occhi degli osservatori per
il fatto che gli utenti accedono al nuovo social network solo su
invito e la società non ha ancora lanciato il nuovo prodotto agli
oltre un miliardo di internauti che mensilmente utilizzano il
motore di ricerca Google, il servizio di posta elettonica Gmail e
altri prodotti della società di Mountain View.

Rivelando settimana scorsa che Google+ aveva superato i 10 milioni
di utenti, Larry Page, l'amministratore delgato della società,
aveva detto che "oggi ci sono più opportunità per Google
rispetto al passato". Certo il nuovo social network deve
ancora fare molta strada per raggiungere i rivali Facebook (con
oltre 750 milioni di utenti) e Twitter (oltre 200 milioni di
utenti), ma Google+ pensa di riuscire ad accorciare le distanze
creando una piattaforma per la raccolta pubblicitaria basata sulla
conoscenza capillare dei dati e dei gusti personali degli
utenti.

Google+ permette infatti agli utenti di unire i propri amici in
"cerchi" a seconda del tipo di relazione che hanno
(amicizia, lavoro, parentela etc) e di condividere con loro foto,
video, articoli, siti visitati, integrando via via i vari servizi
di Google disponibili sulla rete. Una delle prossime applicazioni
disponibili per gli utenti di Google+ sarà la possibilità di fare
videoconferenze con gli altri utenti, un servizio che la società
pensa di offrire anche alle aziende.