Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STREAMING

Netflix punta a “un terzo delle famiglie italiane in sette anni”

Il Ceo Reed Hastings: “E’ facile crescere il primo anno”, ma l’azienda si aspetta una crescita distribuita in un arco di tempo maggiore. Ted Sarandos: “Ci aspettiamo un’accelerazione forte sulle smart tv”

22 Ott 2015

Un terzo delle famiglie italiane. E’ l’obiettivo di Netflix, la piattaforma streaming attiva da oggi anche nel nostro Paese. Lo ha detto il ceo Reed Hastings. “E’ molto facile – ammette Hastings – crescere durante il primo anno e siamo molto attenti a questo periodo, dove pensiamo soprattutto all’happiness”, cioè alla felicità degli abbonati, cosa che “consente di ottenere nuovi abbonamenti”. L’orizzonte, finora, è stato quello di sette anni: “Negli Stati Uniti, per raggiungere questo target, un terzo delle famiglie, ci abbiamo messo sette anni”.

Netflix, in cinquanta Paesi dov’è presente nel mondo, conta oggi più di 69 mln di abbonati che ogni giorno guardano più di 100 mln di ore di programmi tv e film.

Ted Sarandos, Chief Content officer di Netflix, sostiene di aspettarsi, in realtà, “un’accelerazione molto forte” sulle smart tv. “Le persone vogliono il controllo su quello che vedono e una volta che lo sperimentano non vogliono più tornare indietro”. In Italia, “ci sarà rapidamente la possibilità” di un nuovo pubblico aperto a nuovi format.

Argomenti trattati

Approfondimenti

H
hastings
N
netflix