Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

News Corp “svende” MySpace a Specific Media

La creatura acquistata nel 2005 al prezzo di 580 milioni di dollari passa nelle mani della società specializzata in digital media che la rileva sborsando appena 35 milioni. Dietro l’operazione l’artista Justin Timberlake che ha acquisito una quota azionaria per contribuire al rilancio della piattaforma

30 Giu 2011

Finisce l’era di Myspace come l’avevamo conosciuta finora, sito
sociale di punta delle proprietà di News Corp. rapidamente asceso
al successo e altrettanto rapidamente eclissato dalla concorrenza
di Facebook. Negli ultimi anni Myspace ha continuato a perdere
audience, toccando lo scorso mese i 30,79 milioni di utenti unici,
con un calo del 6,34% su base sequenziale e del 54,47% su base
annua.

A comprare e rilanciare il network ci penserà Specific Media,
società dei digital media alla quale News Corp ha venduto Myspace
per soli 35 milioni di dollari, una frazione dei 580 milioni pagati
da Murdoch nel 2005. Specific Media è un nome forse non noto a
tutti, ma dietro l’operazione si è schierato un personaggio che
sicuramente tutti riconoscono: l’artista vincitore di svariati
premi Emmy e Grammy, Justin Timberlake, che acquisirà anche una
quota di compartecipazione nella società e svolgerà un ruolo
importante nella delineazione della direzione e della strategia
creativa futura del social network. Specific Media e Timberlake
hanno fatto sapere che sveleranno la loro visione per il sito in
occasione di una conferenza stampa più in là quest’estate.

“C’è bisogno di un posto dove i fan possano andare per
interagire con i loro intrattenitori preferiti, ascoltare musica,
guardare video, condividere e scoprire cose entusiasmanti e anche
solo collegarsi. Myspace potrebbe essere potenzialmente quel
posto”, ha dichiarato Timberlake. “L’arte trae ispirazione
dalla gente e viceversa, quindi l’intrattenimento include una
componente sociale naturale. Sono entusiasta di poter contribuire a
rivitalizzare Myspace usandone la piattaforma per media sociali per
riunire entro un’unica comunità artisti e fan.”

Il nuovo focus è dunque sulla creatività: Specific Media e
Timberlake intendono trasformare Myspace in una destinazione
digitale di prim’ordine per spettacoli, contenuti video e musica
originali.

Ma i soldi arriveranno come sempre soprattutto dalla pubblicità:
Specific Media attingerà dall’infrastruttura per il networking
sociale di Myspace per l’implementazione di campagne
pubblicitarie socialmente attivate, permettendo ai brand di farsi
conoscere e di effettuare promozioni e consentendo agli utenti di
condividere con amici le loro inserzioni pubblicitarie
preferite.

Ma mentre parlano di rilancio e sinergie con le esistenti attività
e piattaforme di Myspace, gli acquirenti non riescono a evitare i
soliti tagli al personale: si parla di 400 dipendenti a rischio,
pari al 50% dello staff; lo stesso Ceo Mike Jones lascerà
l'azienda dopo un periodo di transizione della durata di due
mesi, rivela Il Sole 24 Ore. Le riduzioni di personale non sono una
novità per Myspace: News Corp, alle prese con la crisi del proprio
network, aveva già licenziato 500 dipendenti e da alcuni mesi si
era decisa a cercare un compratore. Ora, come parte dell’accordo
raggiunto, acquisirà una quota di compartecipazione di minoranza
in Specific Media, lasciando il rilancio del pioniere dei siti
social alla società dei fratelli Tim, Chris e Russell Vanderhook.