Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Nuove regole gara frequenze, ora la palla passa alla Ue

Approvato dal Consiglio Agcom il nuovo regolamento che dovrà consentire a Sky di partecipare al beauty contest per il dividendo digitale interno. Prossima tappa il parere di Bruxelles

23 Set 2010

E’ pronto per essere sottoposto al parere della Commissione
europea il nuovo regolamento sul beauty contest per i 5 multiplex
di dividendo digitale interno. Il Consiglio dell'Autorità per
le comunicazioni, ha detto oggi il presidente di Agcom Corrado
Calabrò, ha approvato le modifiche alle regole della gara non
competitiva, che consentirà di partecipare a Sky dopo il via
libera della Commissione europea del 20 luglio scorso.

Come ribadito più volte da Calabrò, Agcom deve stabilire le
regole, ma “la gara la indice il ministero”. Una volta che il
documento avrà ottenuta l’approvazione di Bruxelles, sarà
infatti il ministero dello Sviluppo economico, retto tuttora ad
interim da Silvio Berlusconi, a scendere in campo con la nomina di
una commissione ad hoc che avrà il compito di attribuire i
punteggi necessari all’ottenimento dei multiplex.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link