Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Obama “in onda” su Facebook. Scatta la campagna elettorale

Il 20 aprile prossimo il presidente Usa parteciperà, nel quartier generale del social network a Palo Alto, a una “riunione digitale” aperta ai cittadini. A presenziare l’evento, il primo nella storia americana, anche Mark Zuckerberg

06 Apr 2011

Lanciata la campagna per la
rielezione (rigorosamente su Web), ben 19 mesi prima del voto,
Barack Obama si rivolge ancora al mondo di Internet che è stato
fondamentale per la sua prima vittoria. Il prossimo 20 aprile Obama
sarà il primo presidente in carica a fare un'apparizione in
diretta su Facebook, in occasione di una visita che farà nel
quartier generale del sito di social networking a Palo Alto.

Sarà una vera e propria “Facebook Town Hall”, una riunione
civica, a cui potranno partecipare tutti milioni di cittadini
virtuali e a cui prenderà parte anche il creatore e Ceo di
Facebook, Mark Zuckerberg.

“Il presidente si connetterà con gli americani in tutto il Paese
per discutere le difficili scelte che deve prendere per rimettere
la nostra economia su un cammino fiscalmente più responsabile –
fa sapere la Casa Bianca – continuando ad investire in aree come
l'innovazione che possono aiutare la nostra economia a crescere
e rendere l'America più competitiva”. Inoltre sul sito
whitehouse.gov sarà possibile inviare le domande al
presidente.

E anche oggi il presidente si è rivolto agli elettori, e in
particolare alla politica, attraverso i new media. "Ora tocca
a voi. In questi due anni abbiamo fatto cose straordinarie, dalla
lotta alla crisi economica, alla riforma sanitaria. C'è una
grande storia da raccontare all'America. Ma la politica non è
vendere saponette. Ora dobbiamo ascoltare i dubbi e le speranze
della gente che non è contenta".

Dopo il video che lunedì ha dato il via alla sua campagna per la
rielezione, Barack Obama ha parlato per la prima volta da
presidente-candidato. E lo fa rivolgendosi ai suoi milioni di
supporter in tutto il Paese, nel corso di una conference call, una
sorta di audio conferenza, in streaming su
'barackobama.com', un sito che conta 13 milioni di
registrazioni.